Napoli – Amare la cultura e amare il Sud vuol dire partecipare, anche alle avventure più coraggiose, e sostenerle, alimentarle, diffonderle. ACHAB, la rivista letteraria fondata e diretta da Nando Vitali è certamente una di quelle avventure, tanto entusiasmanti quanto ardue, e ammirate soprattutto da chi conosce le avversità del fare cultura. Nomi come Filippo La Porta, Francesco De Core, Francesco Rasulo, Michele Serio, o Piero Antonio Toma, hanno partecipato a quest’ultimo numero con i loro pezzi, oltre a tanti altri, tra cui Annavera Viva la scrittrice del Sud che di Napoli ha fatto il suo quartier generale, casa accogliente, e ispirazione di ogni scritto.

 E’ premesso tutto ciò, che all’uscita del settimo numero di ACHAB, si da spazio e voce ad un evento, Venerdi 7 aprile alla Casina Pompeiana, in Villa Comunale, Napoli, per presentare coralmente IL RACCONTO DEL SUD: Che cos’è il Sud? Esiste davvero? Cosa significa produrre arte avendo l’anima a Sud? Dal meridione d’Italia all’India, passando per i testi letterari più importanti, narratori, critici, poeti, registi, fotografi, disegnatori, sceneggiatori, attori, musicisti, giornalisti si sono espressi su questa categoria, che prima ancora che geografica si dimostra filosofica e spirituale. Ne è venuto fuori un racconto corale che sprigiona suggestioni visioni profumi, e che invita il lettore a una riflessione critica profonda e articolata. Ne parleranno Nando Vitali, Silvio Perrella, Francesco De Core e Tjuna Notarbartolo e si ascolteranno le Letture di Peppe Celentano e Gabriella Cerino oltre all’intervento musicale dell’Orchestra amatoriale “Scarlatti per tutti” che eseguirà brani di Emanuele Gianturco, Gioachino Rossini, Bruno Persico, Domenico Brasiello.