“La Procura di Torino faccia il proprio corso, accertando eventuali responsabilità penali sull’irruzione dei cinque agenti armati della Polizia doganale transalpina nella sala della stazione ferroviaria di Bardonecchia, ma il governo Gentiloni non si sottragga alle responsabilità politiche, venendo in Parlamento a riferire”: è quanto chiede Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli di Italia e componente della commissione Esteri della Camera dei Deputati.

“La sovranità nazionale dell’Italia è stata calpestata con il blitz francese. L’atteggiamento inerme del governo Gentiloni sta mettendo a rischio ruolo e credibilità dell’Italia sul piano internazionale. È opportuno che un esecutivo, sfiduciato dal voto degli italiani il 4 marzo, venga in Parlamento e chiarisca alle forze politiche in che modo intenda agire contro la Francia per ristabilire il diritto dell’Italia ad essere una Nazione sovrana sul proprio territorio” – conclude Cirielli