Minori – Secondo appuntamento alla quinta edizione di “èPrimavera…fiorisconoLibri”. Venerdì 20 Aprile, alle ore 19.00, presso il Caffè Umberto di Minori protagonisti  “Il vino e le rose” di Claudia Conte, edito da Armando Curcio, e “Sulle orme del pellicano” di Gerardo Pagano, pubblicato da Albatros. In collaborazione con la Pro Loco e la Scuola di Musica Cittadina “Vittorio Cammarota” di Minori, l’A.M.C.A. Costiera Amalfitana, l’Associazione Musicale “Edvard Grieg”, ed il patrocinio del Comune di Minori.gerardo pagano

Il nostro tempo è caratterizzato dall’apatia, dalla disgregazione sociale, da una sorta di individualismo autistico, che determina enormi difficoltà, se non un vero e proprio senso di disagio. Ci muoviamo nel nostro piccolo e insignificante giardino, che a noi sembra invece necessario e sufficiente, almeno per contenere il nostro ego. Basta avere gli occhi fissi al nostro smartphone e il gioco è fatto: l’automa che è in noi ha il suo bel campo d’azione e non ha bisogno di altro. Cos’è la vita? Quali origini ha? In essa prevale il bene o il male? Possiamo essere felici o la nostra essenza è ineluttabilmente segnata dall’inquietudine e dal vuoto esistenziale? Le riflessioni de “Il vino e le rose” di Claudia Conte si intersecano con la storia di tre donne, tre amiche che dall’infanzia alla maturità si confrontano costantemente alla ricerca, instancabile, del proprio equilibrio. Dai dialoghi dei protagonisti emerge tutta l’essenza della loro esistenza, trascorsa nel tentativo di sconfiggere il degrado psicologico che vive l’essere umano nell’epoca postmoderna. Nuova riuscita prova da scrittrice per la giovanissima attrice, protagonista di recital e spettacoli di Mariano Rigillo, Vincenzo Bocciarelli, Marcello Veneziani, Valerio Massimo Manfredi.
“Sulle orme del pellicano” dello scrittore e poeta salernitano Gerardo Pagano è anche il titolo del libro che Fausto, il protagonista della vicenda, riceve da una donna, e ancor prima di un dipinto di cui si innamora. Quell’impressione immediata di familiarità con un’opera che ritrae un pellicano in volo e lo sguardo di un ragazzo sarà solo l’inizio di un viaggio dentro un mondo pieno di sorprese. E poi c’è un altro libro ancora, dal titolo Storia di una foglia, un racconto poetico sulla bellezza e la vitalità della natura… Sono tutte storie che richiamano altre storie, altre suggestioni, altri paesaggi, che finiscono per intrecciarsi e disvelare la magia della vita e del tempo.
Brani dai due libri sono affidati agli attori Angela e Gaetano Di Lieto, con le sottolineature musicali dei clarinettisti Marta Imperato e Dario Ferrigno.
Nel corso della serata, condotta da Alfonso Bottone, direttore organizzativo di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo, il pubblico sarà sottoposto dal naturopata Riza Dante De Rosa ai test per partecipare a “Serotonino – Il Gioco del Benessere”, che si svolgerà poi il 12 giugno a Minori, nell’ambito della XII edizione della kermesse letteraria che anche quest’anno gode del patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.