Il quinto simposio internazionale di scultura, la cui fase progettuale è partita il mese scorso, si terrà a Fontanarosa. Quale posto migliore per ricordare che, da queste parti, si lavora la pietra in maniera speciale. La cittadina della valle del medio Calore, infatti, non è famosa soltanto per il Carro che si sta cercando di rimettere in piedi, dopo che il gigante di paglia è andato giù lo scorso Ferragosto. L’evento, finanziato con 70 mila euro dalla Regione Campania, ha come titolo”Tracce di pietra” e la fase operativa è prevista dal 4 al 18 maggio dell’anno prossimo. Per allora potrebbe essere definito il monumentale bassorilievo”Fontanarosa e il Carro”. Sarà uno spettacolo di artisti locali che scolpiranno, tra le suggestive strade del paese, le loro opere in pietra.

Giancarlo Vitale