Avellino-Quest’anno i festeggiamenti in onore di Santa Barbara, hanno portati i Vigili del Fuoco di Avellino nel cuore della città, a contatto con le persone e la vita sociale, e ha previsto due momenti;

il giorno tre dicembre, con una esercitazione presso il corso Vittorio Emanuele, e di seguito l’apertura di una mostra storica presso il carcere Borbonico del capoluogo Irpino, che ha visto l’esposizione di cimeli e attrezzature in dotazione al 9° Corpo Civici Pompieri di Avellino sin dagli inizi del 1900.

Oggi 4 dicembre le celebrazioni in onore della Santa Patrona hanno avuto come prologo la visita del Comandante Provinciale Rosa D’Eliseo presso il Cimitero di Avellino, con la deposizione dei fiori sulle tombe di due vigili del fuoco scomparsi: Generoso Iandolo e Antonio De Fazio.
Alle ore 9,00 presso il Corso Vittorio Emanuele, vi è stato lo schieramento degli automezzi, con la conseguente accoglienza delle autorità civili e militari.
Alle 10’30 è stata celebrata la santa Messa presso la Chiesa del Rosario, che ha visto la partecipazione oltre di tutte le autorità, di una numerosa rappresentanza di personale operativo e pensionati insieme alle loro famiglie.
Al termine della celebrazione liturgica e dopo la preghiera di Santa Barbara, il Comandante Provinciale Rosa D’Eliseo ha tenuto un breve discorso di saluto ai presenti, in occasione del quale ha tracciato un bilancio dell’attività svolta dal Comando durante l’anno. Dopo la lettura dei messaggi augurali dei vertici dell’Amministrazione, presso la sede del Comando si è svolta la consegna delle benemerenze al personale operativo e in quiescenza.