Ad Ariano, i locali, contro il Gesualdo, scendono in campo per avvicinare la zona playoff. E passano subito in vantaggio, lungo lancio per Capodilupo, al 6’, Bellofatto sbaglia il tempo dell’intervento e il centravanti solo supera Gubitoso. Alla prima azione Memmolo ha l’occasione per pareggiare ma la sua conclusione, da ottima posizione, finisce a lato. I padroni di casa mettono in difficoltà gli avversari sempre con Capodilupo, su angolo all’11’, che rimette nell’area piccola di testa , Gubitoso sbroglia il pericolo. Al 23’, su errore difensivo, Purcaro controlla e calcia ma centralmente , Gubitoso blocca. Da questo punto in poi gli ospiti prendono in mano la gara e vanno vicino al pari: prima , punizione calciata da Mirko Tammaro al 30’, De Simone di testa blocca Mazzone, subito bella triangolazione, Nitti dalla destra crossa, la palla passa davanti alla porta senza che nessuno intervenga. Poi, bella azione sulla sinistra di Fulchino che crossa e Tammaro, da ottima posizione di testa, manda a lato e , infine, Memmolo, lanciato, solo davanti al portiere calcia ma Mazzone respinge.

Nel secondo tempo, ancora gli ospiti in avanti: al 12’ Mirko Tammaro calcia dal limite dell’area di poco a lato e Fulchino, quattro minuti dopo, tira respinge bene il portiere locale. Gli ospiti hanno la grande occasione per portare in parità la gara: al 19’, atterrato Mirko Tammaro , l’arbitro fischia il rigore che l’attaccante non sbaglia. L’Ariano non punge, gli ospiti attaccano. Al 23’, punizione per gli ospiti da oltre venti metri. Mirko Tammaro, a giro, calcia , la palla supera la barriera e finisce la sua corsa in rete, il portiere Mazzone nulla può. Una volta in vantaggio, i padroni di casa non si rendono mai realmente pericolosi, creando qualche problema solo su calcio d’angolo o su cross da punizione. Anzi, sono gli ospiti con il subentrato Tammaro Francesco , al 28’, a calciare fuori da dentro l’area di rigore.

Malgrado le buone prestazioni di alcuni dei giocatori locali come Luzzi, Puopolo, Covotta , Purcaro, gli ospiti , dopo aver sofferto all’inizio, hanno preso l’iniziativa della gara , creando tante occasioni e alla fine la vittoria è meritata. Ottima la prestazione di Simone De Simone, Bellofatto, Nitti. Alla prima gara nella squadra del Presidente Famiglietti, l’uomo partita è stato Mirko Tammaro che , a parte nelle occasione dei due gol, ha giocato bene meritandosi la designazione del migliore in campo.