Alma Trieste vs Sidigas Avellino….vergognosa sconfitta con il punteggio di 110 a 64.

Partita verità per la squadra di coach Vucinic. Dopo la brutta sconfitta patita in casa in champions gli uomini della Scandone sono chiamati ad un pronto riscatto contro una squadra ampiamente alla portata degli atleti bianco verdi. La Sidigas dovrebbe ritrovare, finalmente, sia Campani che Campogrande, allungando ulteriormente le rotazioni dalla panchina, vera nota dolente delle ultime tre giornate.
Primo quarto: la Scandone schiera nel ruolo di play Norris Cole, sulle fasce Filloy e Nichols e sotto le plance Green e N’Diaye. Primi tre punti di Trieste e partita interrotta per il consueto lancio di peluche da destinare a scopi benefici. Filloy alza una palla bellissima per N’Diaye che in elevazione va a schiacciare i suoi primi due punti. Green nonostante la marcatura riesce a trovare un tiro dalla distanza da tre punti. Punteggio di 11 a 5 per i padroni di casa a sette minuti e trenta dalla fine del primo tempo. Rimbalzo offensivo conquistato da N’Diaye che sul tentativo di appoggio subisce fallo. Dalla lunetta realizza entrambi i tiri liberi. Penetrazione laterale di Cole che sul tentativo di appoggio subisce fallo. Dalla lunetta realizza un solo tiro libero. Tre palle perse consecutive della Sidigas che dimostra anche questa sera le disattenzioni delle partite precedenti. Azione personale di Green che spalle a canestro si gira e realizza dall’area due punti. Palla recuperata dalla spazzatura da Cole che alla fine fa arrivare un pallone a N’Diaye che liberissimo schiaccia da due punti. Trieste realizza l’ennesima bomba e coach Vucinic chiama il suo primo time out. Finalmente si sveglia Filloy che dalla distanza realizza una bomba da tre punti. Anche Green prova il tiro da lontanissimo che però non va a punteggio per il fallo subito dagli avversari. Green dalla lunetta realizza due tiri liberi. Punteggio di 23 a 17 a due minuti e quarantacinque dal termine del primo quarto. Nichols nonostante non in ritmo riesce a trovare dalla distanza tre punti. Fallo subito da Sykes che per il bonus va in lunetta a realizzare un solo punto. Trieste in un amen si porta sul +12 con una Sidigas che in fase difensiva è sconcertante. Il primo quarto termina con il punteggio di 33 a 21 per i padroni di casa.
Secondo quarto: la Sidigas conferma nel ruolo di play Sykes. Altro black out della Sidigas ad inizio del tempo con Trieste che continua a bombardare da tre punti portandosi sul massimo vantaggio del +15. Avellino si sblocca dal campo con due punti dall’area di Sykes. Punteggio di 39 a 23 per i padroni di casa a sette minuti e quaranta dal termine del secondo tempo. Altra bombardata di punti di Trieste e ennesimo time out chiamato da un sempre più confuso Vucinic. Avellino è ormai l’ombra di una squadra e la partita si avvia verso l’ennesima sconfitta annuciata. Penetrazione centrale di Sykes che arrivato a canestro alza la parabola e realizza due punti. Ancora tanti errori da parte della Sidigas che nel tentativo di recuperare una partita compromessa cambia contemporaneamente quattro atleti. Penetrazione di Cole che alzando la parabola trova con molta fortuna due punti. Si vede sul parquet per la prima volta anche Luca Campogrande. Time out chiamato dai padroni di casa. Tre azioni consecutive senza alcuno schema per la Scandone e tre palle perse in maniera banale. Trieste si porta in un amen sul +22 affossando il tentativo di recupero dei bianco verdi. Tentativo di appoggio a canestro di N’Diaye che però viene fermato fallosamente. Dalla lunetta il lungo realizza un solo tiro libero. Palla dentro di Filloy per N’Diaye che sul tentativo di girarsi viene fermato fallosamente. Per il bonus va in lunetta a realizzare due tiri liberi. Ancora precisa Trieste che si riporta sul massimo vantaggio del +24. Palla dentro per N’Diaye che nonostante la doppia marcatura schiaccia per due punti. Il secondo quarto termina con il punteggio di 54 a 32 per i padroni di casa.
Terzo quarto: La Sidigas schiera ancora Cole nel ruolo di play. Break di quattro a zero di Trieste che allunga ulteriormente nel punteggio. Primi tre punti dalla distanza conquistati da un tiro solitario di Green. Ancora errori madornali di Cole che non riesce in alcun modo ad incidere su questa partita. Trieste vola sul +27 e coach Vucinic non può far altro che chiamare l’ennesimo inutile time out. Tiro dalla distanza di Nichols che riesce a trovare tre punti. Palla dentro di Cole per N’Diaye che di potenza va a schiacciare pre due punti. Azione personale di Filloy che dopo un triplo palleggio nell’area riesce ad appoggiare a canestro da due punti subendo anche fallo. Dalla lunetta realizza anche il tiro libero aggiuntivo. Punteggio di 69 a 43 per Trieste a cinque minuti e trenta dalla fine del terzo tempo. Dall’area Cole alza la parabola e realizza due punti. Ormai Avellino non difende più e Trieste si avvia facilmente ad asfaltare una incommentabile Scandone. Fallo tecnico chiamato a Trieste con Green che va in lunetta a tirare quattro tiri liberi. Dalla linea della carità l’americano realizza tre punti. Ancora difesa di burro della Sidigas che non riesce a creare il minimo problema all’attacco triestino. Altra palla persa per la Scandone che consente a Trieste di volare sul +31. Time out della Sidigas per ragionare sull’ennesima prestazione disastrosa. Punteggio di 84 a 50 per l’Alma Trieste ad un minuto dalla fine del tempo. Penetrazione di Sykes che viene fermato fallosamente. Per il bonus va in lunetta a realizzare due punti. Il terzo quarto termina con il punteggio di 84 a 52 per i padroni di casa.
Quarto quarto: Vucinic schiera sempre Sykes nel ruolo di play. Due minuti abbondanti sul parquet e la Sidigas ancora non pervenuta nell’ultimo quarto. Esiste sul campo un’unica squadra, una Trieste che sempra di un pianeta superiore rispetto ad una vergognosa Sidigas. Palla dentro per N’Diaye che sul tentativo di schiacciata subisce fallo. Dalla lunetta sbaglia entrambi i tiri liberi. Primi due punti del tempo di N’Diaye che dall’area alza la parabola e realizza due punti. Punteggio di 95 a 54 per i padroni di casa a cinque minuti dalla fine della partita. Quasi cinquanta punti di differenza è una differenza che non ammette commenti per una squadra che definire vergognosa è un complimento. Per la cronaca Cole si prende un fallo su tentativo di tiro e dalla lunetta realizza un solo tiro libero. Segna anche la meteora di questa stagione Luca Campogrande. Trieste avanti +43 a due minuti e trenta dal termine della gara. Trieste schiera i giocatori della primavera che contro una Sidigas del genere riescono anche a fare canestri con facilità. Altri due punti di Cole che servono solo a ridurre una distanza abissale. Ennesima vergognosa prestazione dei bianco verdi che perdono con il punteggio di 110 a 64.