ORFANOTROFIO FRANCESCANI DELL’IMMACOLATA IN BEMBEREKE BENIN

«Signore, se vuoi, puoi purificarmi». Gesù tese la mano e lo toccò dicendo: «LO VOGLIO”» (Lc 5,12-13): Gesù entra nelle nostre emozioni, nelle nostre sofferenze, nella nostra vita partecipando della nostra situazione, portandola con sé nella sua preghiera, trasformandola. Noi siamo oggi la MANIFESTAZIONE di Gesù in mezzo alla gente. ANCHE NOI SIAMO CHIAMATI A TOCCARE, A SPORCARCI LE MANI CON L’UOMO FERITO E PORTARLO DAVANTI A DIO NELLA NOSTRA PREGHIERA E CON LE NOSTRE AZIONI .

                                                                                           Norma Bravoco