Dall’Africa all’Irpinia, Don Cornelio Dascalu: “Tra tante difficoltà e inconvenienti la missione procede con gioia”

Continua senza sosta la missione umanitaria nella savana da parte della spedizione che è partita agli inizi di Gennaio dall’Irpinia.

Spedizione guidata da Roberto Zaffiro: Padre Tarcisio rettore del Santuario del Buonconsiglio di Frigento,  Parroco di Sturno Don Alberico Grella, Parroco di Carife Don Cornelio,  Parroco di Morra, Don Rino Morra e  Roberto Casamassa, laico di Ginestra degli Schiavoni di Benevento.
Questo gruppo di benefattori che da anni opera in Africa per portare un aiuto spirituale, morale e materiale, continua senza sosta da circa una settimana a lavorare nella savana per migliorare le condizioni di vita nei villaggi di indigeni.
 Dall’Africa all’Irpinia intervista al parroco Don Cornel Dascalu
  • Come sta procedendo la Missione?
“Tra tante difficoltà e inconvenienti la missione procede con gioia. La nostra amicizia e il desiderio di trasmettere ciò che viviamo ci spinge ad andare avanti.
Una frase che dico sempre a tutti quelli che mi chiedono come va: “tra tanta polvere e povertà ma con gioia e nella pace”
La soddisfazione più grande “la gioia dei bambini e della gente per la nostra presenza e per ciò che facciamo”
  • Che problemi state riscontrando?
“Posso sintetizzare tutto con questa frase di Gesù: “Io sono venuto perché abbiano la vita e l’abbiano in abbondanza” (Gv 10,10). Aspettando le caramelle: “Quando un bambino gioca il suo gioco riempie l’universo intero. Noi non siamo più capaci di giocare così” (Taisen Deshimaru): Siamo tutti presi dalla nostra quotidianità, dai nostri impegni e con il fardello delle nostre responsabilità; corriamo e spesso dimentichiamo che la vita è gioia. È tempo di insegnare ai nostri figli e di ricordarlo a noi stessi che la vita è gioia. Cerchiamo di vivere e di trasmettere la gioia. “Un dolore condiviso è un dolore dimezzato. Una gioia condivisa è una gioia raddoppiata” (proverbio svedese)”
  • Quali sono le soddisfazioni che ogni giorno vi danno la forza per andare avanti?
“Abbiamo fatto un pozzo. Oggi il secondo; mercoledì il terzo .Fra poco inauguriamo un nuovo ambulatorio; una Chiesetta nella savana e porteremo medicinali agli ambulatori costruiti in precedenza. Queste sono le nostre soddisfazioni.
Concludo . continua Don Cornel Dascalu – con questa citazione di John Steinbeck: “Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone” : Viaggiare è acquisire cultura, viaggiare è imparare ad amare l’uomo in tutti i suoi colori e odori. La conoscenza profonda, col cuore, delle culture altrui, sarebbe davvero il miglior modo per riconoscere che anche chi ha modi diversi di essere uomo è uomo. Chi non viaggia col cuore aperto o chi non studia molto, rimanendo confinato nel giardino della propria cultura di quartiere, è uno che si mette nelle condizioni di poter uccidere, simbolicamente o materialmente, l’altro”.
Merito dunque a questo gruppo missionari che stanno continuando a dare speranza alle nuove generazioni del continente africano.