Note incantate al De la Ville grazie all’associazione I Senzatempo.

Altra serata magica all’hotel De La Ville grazie ad un duo prestigioso del panorama musicale internazionale, il maestro Ramin Bahrami e Danilo Reo. I due artisti hanno proposto in chiave moderna ed innovativa i principali brani del grande autore J.S.Bach, non disdegnando invasioni in altri generi musicali come polche e milonghe. Un atmosfera coinvolgente che ha ammaliato i circa duecento spettatori della serata. Un duo poliedrico che ha saputo rendere piacevole un genere musicale sicuramente complesso. Due pianoforti e quattro mani in una intesa fatta di amicizia e complicità. Spesso hanno duettato, con il mastro Bahrami ad esiguire i brani classici di Bach e il jazzista Rea ad accompagnare con incursioni musicali più moderne ed articolate. Hanno saputo perfettamente interagire con il pubblico, spesso intrattenendosi in spiegazioni testuali delle opere piacevoli ed interessanti. Alla fine hanno anche rappresentato un’opera indedita di Bach, ufficialmente non ancora attribuita all’autore, ma stante la competenza riconosciuta al maestro Bahrami, per una serie di similutidini e di messaggi nascosti tra le note, molto probabilmente proprio opera del genio tedesco. Per finire lo splendido concerto hanno offerto anche due assoli sulle note di Liszt, omaggiando in questo modo l’attento pubblico presente in sala. Tripudio di applausi per due autori che oltre all’indiscusso talento hanno dimostrato un senso di umanità e di simpatia senza uguali. I Senzatempo fanno nuovamente centro dando qualità al panorama musicale Avellinese.