Michele Macina esorta i cittadini di Sturno ad analizzare l’ operato dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vito di Leo.

Sturno (AV) – L’ex vicesindaco Michele Macina a distanza di oltre un mese all’assemblea pubblica, tenutasi presso l’Auditorium comunale, invita pubblicamente la cittadinanza di Sturno, associazione La stampa a partecipare al primo Consiglio comunale del 2019. Il Consigliere Comunale sottolinea l’importanza di partecipare al fine di rendere consapevoli i cittadini dell’operato dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vito di Leo. Macina mette in evidenza le difficoltà che l’amministrazione ha avuto soprattutto nella gestione degli accertamenti IMU Tari. “È un momento cruciale per la vita del paese” ha sottolineato l’ex vicesindaco “perché per la prima volta nella storia del comune di Sturno la maggioranza comunale vive un momento di grande sofferenza e di grande difficoltà”. “È l’occasione questa” conclude il consigliere “per rendere partecipi tutti i cittadini di quello che realmente ha fatto questa amministrazione”. L’appuntamento è dunque per il 15 aprile alle ore 18.30 con il primo consiglio comunale in seduta pubblica che si preannuncia alquanto infuocato. La seconda convocazione invece è prevista per il giorno martedì 16 Aprile 2019 alle ore 18.30. A discussione nell’ordine del giorno saranno:

  • Approvazione dei verbali della seduta precedente. Comunicazione del Sindaco
  • Verifica quantità e qualità aree fabbricati da destinare alla residenza,alla attività produttive e terziarie.
  • Piano Alienazioni e valorizzazioni immobili anno 2019.
  • Determinazione aliquote TARI-TASI-IMU Anno 2019
  • Determinazione addizionale IRPEF 2019.
  • Approvazione Programma OO..PP. da eseguire nel triennio 2019/2021. Approvazione elenco annuale 2019.
  •  Approvazione bilancio di previsione per Tesercizio 2019, D.U.P. 2019/20201 e bilancio
    pluriennale 2019/2021.
  •  Presa d’atto dimissioni dalla carica di Consiglieri Comunale del dott. Rocco Moccia. Surroga del Consigliere dimissionario.

Si invitano i Signori Consiglieri a non mancare