San Martino Valle Caudina. Se si guarda il mondo con gli occhi dei bambini, e soprattutto con il loro stupore, é più facile capire le cose. A volte anche le più complicate. Come, ad esempio, la Costituzione Italiana che è il fondamento della vita dei cittadini.

Il proprio dovere si impara a farlo già dalle scuole. E, a S. Martino Valle Caudina, proprio a sottolinearlo, domani, l’amministrazione comunale ed il centro studi “Carlo del Balzo” incontrano i bambini della scuola primaria.

Le classi IV e V dell’istituto comprensivo potranno fare le domande che vogliono all’autore del libro “La Costituzione siamo noi”, Tonino Scala. Un libro, la cui prefazione grafica è a cura di Enrico Catapano. Scala, attraverso un dialogo tra padre e figlio, spiega quali sono il valore e l’attualità della Costituzione “più bella del mondo” (come ha detto Roberto Benigni quando la ha letta su Rai Uno, ndr.). Vista, appunto, con gli occhi e la meraviglia dei bambini. Attraverso la lettura della Costituzione, e della sua conoscenza, vengono scanditi i principi fondamentali che costituiscono il vivere civile: l’uguaglianza, una mano verso l’altro, lo stesso colore della pelle che non fa differenza. E la partecipazione. A qualsiasi cosa, con l’unico fine di voler migliorare lo Stato, oltre che l’insegnamento di come si forma un cittadino. La Costituzione della nostra Repubblica, secondo Tonino Scala, va sempre “letta, applicata e in special modo rispettata”. Perché, appunto, “la Costituzione siamo noi”.

Giancarlo Vitale