La rassegna I Fucilieri della Stella. Arte, Musica e Devozione tra Rotondi e Via Varco entra nel vivo del suo programma il 24 aprile a partire dalle ore 16:00, quando la compositrice di fama mondiale Silvia Colasanti, (www.silviacolasanti.com) docente presso il Conservatorio Nicola Sala di Benevento, inaugurerà, con una conferenza su Musica e Arte Contemporanea, la giornata che vedrà l’apertura degli Studi con la presentazione delle opere realizzate dagli artisti di Via Varco insieme a docenti e studenti del Conservatorio.

Il progetto sarà introdotto dal direttore artistico Marco Tonelli

Si tratterà di installazioni sonore pensate dai gruppi composti dagli artisti di Via varco (Eugenio Giliberti, Umberto Manzo, Lucio e Peppe Perone, Perino&Vele) insieme ai musicisti, diretti da Giosuè Grassia responsabile dipartimento Musica Elettronica del Conservatorio Sala.

Per la prima volta sonorizzazioni eseguite ispirandosi alla poetica dei singoli artisti, all’ambiente naturale in cui sono inseriti i loro studi, alle specifiche tecniche di lavoro con cui vengono realizzate le opere opere, daranno vita a Via Varco a lavori integrati e totali, a scambi tra musica elettronica e scultura, suoni e pittura, favorendo contaminazioni di varie tipologie di pubblici e valorizzando le ricchezze espressive del territorio in senso creativo e ecologico, culturale e umano.

Le opere a “quattro mani” in ognuno dei quattro studi aperti al pubblico di Via Varco saranno eseguite a partire dalle ore 18,00. Il percorso potrà essere liberamente fruito dagli spettatori secondo ordine e orario a scelta, con l’unica avvertenza che l’evento che prenderà vita presso lo studio di Umberto Manzo sarà eseguito soltanto a partire dalle ore 21:00, trattandosi di una esecuzione strumentale dal vivo.

La rassegna legata a Via Varco, che vede per il secondo anno consecutivo la direzione artistica del critico d’arte Marco Tonelli, continuerà il 18 maggio maggio con altri appuntamenti legati all’apertura degli studi e terminando il 31 maggio con un concerto dall’Orchestra del Conservatorio di Benevento,  rientra nel progetto realizzato dal Comune di Rotondi, con la collaborazione del Conservatorio Sala, della  Proloco la Lanterna e dei Fucilieri della Stella,  P.O.C. 2014/2020 linea strategica 2.4 “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura”.

Qui di seguito i nomi dei musicisti abbinati agli studi di Via Varco:

Perino & Vele / Improvvisazioni di musica elettronica. Serie di sperimentazioni con una rete di desktop contrappuntati con strumenti non tradizionali.
Docente: Renato Esposito

Studenti: Francesco Piscosquito, Manlio Moscarino, Valentino Santarcangelo, Daniele Rossi, Gianvittorio Fallace, Salvatore Falco, Michele Spagnuolo, Luca Castaldo, Giuseppe de Marco, Piero Iorio, Luigi Lettieri, Carbone Giuseppe.

Studio Fratelli Perone / Électronique Guérilla Orchestre / Degoya. All’interno dello studio orchestra con laptop e strumenti elettroacustici. Nei pressi del laghetto tre esecutori con sonorità etniche.

Docente: Giosuè Grassia

Studenti-Degoya: Francesco Di Cristofaro, Gabriele Tinto, Andrea Laudante
Électronique Guérilla Orchestre:  Francesco Mastrobuoni, Antonio Anania, Andrea Vernillo, Aniello Principe, Fulvio Caprioli, Adamo Iannelli, Guido Cusani, Dylan Iuliano, Carmine Giaquinto, Sara Iarrobino, Luigi Massaro, Pasquale Piccoli, Danilo Romano, Maria Varricchio, Pietro Nacca, Alfonso Criscillo

Studio Umberto Manzo. Esecusizioni di musica elettroacustica frutto della collaborazione artista-musicisti.

Docente: Maurizio Chiantone Studenti: Dylan Manna, Antonio Martini, Davide Maio, Francesco Stasi, Pasquale Colella, Raffaele Morabito, Marco Furno, Gennaro Montone.

Studio Eugenio Giliberti/ Algoritmi deterministici nelle relazioni colore-suono. Una sperimentazione basata su algoritmi variabili.

Docenti: Michelangelo Pepe/Stefano Silvestri

per ulteriori info: www.viavarco.it e pagina facebook Via Varco.