La campagna “Mi voglio bene”, organizzata dall’Asl di Avellino, ha fatto tappa a Gesualdo sabato 18 maggio. Lo staff medico è stato accolto dal Sindaco Edgardo Pesiri e dalla sua amministrazione, presente la manager dell’Asl Avellino Maria Morgante

La campagna di prevenzione oncologica è di fondamentale importanza, la mammografia deve essere fatta almeno ogni 2 anni, il cosiddetto Pap Test, per la scoperta del tumore al collo dell’utero, ogni 3 anni.

Il “Tour dei Camper della Salute” dal 4 maggio ha iniziato il suo viaggio nel territorio provinciale, la prevenzione per la donna diventa itinerante, l’obiettivo è intercettare il cancro nella fase iniziale per rendere più facile la guarigione.

L’Asl stimola la cultura della prevenzione, venendo incontro a chi ha difficoltà a raggiungere i laboratori e i distretti con uno screening a tappeto su una fascia di popolazione ampia, che va dai 50 ai 69 anni. Non si tratta di un semplice test mammografico, ma è un percorso nuovo e innovativo, che prevede la presa in carico da strutture, con test ogni due anni, e indagini del secondo e terzo livello- ovvero un esame ecografico e citografico- qualora il quadro clinico lo richieda.

Individuare il tumore quando è ancora agli stadi iniziali è fondamentale, perché può essere più facilmente asportato con un’operazione chirurgica, con sempre più alte possibilità di guarigione. La prevenzione è la prima arma che abbiamo, “un grammo di prevenzione del cancro vale una tonnellata di cura”.

Dopo Aiello del Sabato e Grottaminarda, il prossimo appuntamento sarà a Cervinara sabato 25 maggio.