Finalmente il Sud si sveglia !
Variegata è la galassia dei movimenti culturali ed identitari del Sud e come ebbi a dire in un precedente articolo, hanno contribuito a riportare a galla  la vera storia del Regno delle Due Sicilie. Fra questi movimenti ci sono anche dei nuovi soggetti politici di recente nascita che anelano ad un legittimo ritorno di quella Dinastia che fu detronizzata con una vile aggressione senza dichiarazione di guerra da parte del Regno sabaudo. Un’operazione fatta con gli inganni ed i tradimenti di chi avrebbe dovuto sacrificare la vita a difesa della propria Terra.
Ormai, si sente il bisogno di agire con una presenza sul territorio superando la fase culturale e strutturandosi in un vero partito o movimento politico nell’ambito del rispetto delle leggi in questo scenario confuso della politica italiana dove l’astensionismo è diventato il principale partito e da questo contenitore  qui al Sud si dovrebbero ricercare quelle risorse facendole prendere coscienza della loro identità.
Bisogna far comprendere che la nostra gente non ha bisogno dell’unto dal Signore che  viene dal Nord  e che noi stessi se animati da oneste intenzioni sappiamo tenere dritto il timone e governare la nostra nave.
Ben venga la nascita di un partito o movimento che orienti le proprie energie non solo verso quell’elettorato che ha perso la speranza, ma incisiva deve essere la presenza anche verso i giovani creando con essi il futuro per cui sarebbe opportuno una attiva presenza nelle Scuole nelle Università.
A quanto pare già ci sono i prodromi  con la nascita del Partito Separatista delle Due Sicilie il quale ha un arduo compito non solo quello di ramificarsi ma anche quello di trovare il modo per superare democraticamente alcuni articoli della Costituzione che dovrebbero essere modificati anche in  ragione del fatto che il Regno delle Due Sicilie  era uno Stato sovrano fisicamente politicamente e giuridicamente a differenza dell’invenzione rivendicata da Umberto Bossi  di una fantomatica esistenza di uno stato chiamato padania.
Il Partito Separatista delle Due Sicilie è nato a Napoli il 13 Giugno 2018 grazie al Signor Franco Zavaglia che ricopre la carica di Presidente e dalla Signora Nunzia Sannino che funge da Segretario e Vice Presidente. Il Partito essendo agli inizi ha 15 tesserati e la sede legale è attualmente a Napoli in via Mastellone n.53 .
Ho avuto modo di leggere il loro Statuto le cui linee guida sono ispirate al pensiero meridionalista del famoso giornalista e scrittore calabrese  Nicola Zitara il quale pubblicò un vero e proprio manifesto che si chiamava :”MOVIMENTO PER LA LIBERAZIONE DEL SUD ITALIA”.
Voglio ricordare alcuni scritti di Zitara “ L’Unità d’Italia-nascita di una colonia” e “L’Invenzione del Mezzogiorno-una storia finanziaria”.
Naturalmente, il Partito Separatista delle Due Sicilie ha un suo programma politico e direi elettorale dove sicuramente ci sono punti discutibili e forse anche non condivisibili da tanti vista l’attuale realtà politica. Si dovrebbe puntare ad un movimento indipendentista che possa raccogliere trasversalmente tutte quelle persone che credono nel concetto di “autodeterminazione dei popoli “  che è riconosciuta nel Diritto Internazionale in pratica la consapevolezza di essere gli eredi di uno Stato quello del Regno delle Due Sicilie  già indipendente , riconosciuto in ambito internazionale e con un popolo legato per cultura ,valori anche religiosi  ed origini.
L’augurio è quello che presto insieme ad un’unione di tutte le forze ci sia un vasto proselitismo con un vero e proprio attivismo  in tutti i settori della società in modo da avere quella visibilità al fine di ottenere l’adesione ed il consenso del popolo meridionale.