Al via Cicerchiamo: Convivialità al sapore della cicerchia di Frigento

 Tutto pronto per la kermesse gastronomica frigentina in programma dal 21 al 23 giugno 2019

Quando arriva l’estate, si ha voglia di trascorrere serate all’aria aperta, magari con buon cibo, musica di sottofondo e compagnia interessante. Quest’anno, per il solstizio d’estate, dal 21 al 23 giugno, a Frigento ci sarà “Cicerchiamo. Convivialità al sapore della cicerchia di Frigento”, manifestazione alla sua prima edizione che punta sulla riscoperta del legume povero della tradizione contadina irpina: la cicerchia di Frigento.

Via Cedolone sarà trasformata in un punto degustazione per manicaretti a base di cicerchia, per un menù completo dal primo al dolce, in più, ci saranno stand di produttori irpini d’eccellenza; via San Rocco, invece, avrà il ruolo di ospitare un’area per il cibo di strada e gli spettacoli musicali. Venerdì 21, a partire dalle ore 18, nella Villa Comunale si svolgerà un laboratorio del gusto che avrà come protagonista le leguminose d’Irpinia. Il giorno seguente, sabato 22, stesso luogo e stesso orario per il laboratorio sui salumi d’Irpinia.

L’intrattenimento musicale vedrà ogni sera un genere diverso: venerdì 21 giugno si esibiranno i Cattivi Maestri con le loro versioni dei classici della musica d’autore italiana; sabato 22 spazio alla selezione del noto dj irpino Vinyl Gianpy; domenica 23 l’evento si concluderà con il folk de Li Briganti. Non mancheranno l’animazione e un laboratorio creativo per i più piccoli a cura di Magicabula.

Sabato 22 e domenica 23 giugno è previsto anche un pranzo conviviale a menu fisso su prenotazione.

A organizzare l’evento, che ambisce a diventare un appuntamento fisso dell’estate irpina, sarà la Cooperativa Sociale Terra Mater in collaborazione con Slow food-Irpinia colline dell’Ufita e Taurasi, la Pubblica Assistenza Rocco Pascucci, l’Associazione Svicolando e il patrocinio del Comune di Frigento.

Nel corso dell’evento sarà presente una delegazione della comunità marchigiana di Serra de’ Conti, in provincia di Ancona, per rinsaldare un sodalizio nato proprio grazie alla coltivazione dell’antico legume e che ha portato alcuni anni fa alla stipula di formale gemellaggio tra i due comuni.

Ricca di calcio e fosforo, la cicerchia contiene anche proteine e amidi, vitamina B1, B2 e PP e fibre. È uno dei legumi più antichi di cui l’uomo abbia memoria, per secoli l’alimento che ha permesso ai contadini di sfamarsi in tempi di carestia, è stato per alcuni decenni dimenticato, forse perché ritenuto un retaggio della civiltà contadina, tanto bistrattata soprattutto nella cultura degli anni ‘70 e ‘80 del novecento.