Flumeri, tutto pronto per la settima edizione di “Dogana Blues”

Ritorna in Valle Ufita il festival del Blues. Tutto pronto per la settima edizione di “Dogana Blues”, la kermesse che ogni estate attrae migliaia di appassionati. L’evento, organizzato dall’associazione flumerese “Suoni nuovi”, presieduta da Pasquale Moschella, quest’anno è stato strutturato in cinque giornate. Il contesto? Sempre l’affascinante location della Dogana Aragonese, in località Tre Torri di Flumeri, crocevia tra Grottaminarda, Ariano e la Baronia. Si parte mercoledì prossimo 26 giugno per finire domenica 30. Una cinque giorni ricca di eventi musicali, di laboratori, di arte. Nel giorno d’esordio, ad aprire le danze, saranno i ragazzi iscritti ai corsi di musica di “Sonorialive” di Mirabella Eclano. Come dire, piccoli artisti crescono: una esibizione delle performance sonore e musicali, attraverso l’utilizzo di svariati strumenti musicali, con sullo sfondo la storia del rock. “Quest’anno – ha svelato il presidente dell’associazione Suoni Nuovi, Pasquale Moschella – abbiamo di concerto con gli altri collaboratori, deciso di dare ampio spazio a tutti quei ragazzi che si stanno avvicinando o si sono avvicinati da qualche anno alla musica. Un modo per incentivarli a coltivare le loro passioni, le loro vocazioni con l’obiettivo di cullare i loro sogni”. Dopo il battesimo, ecco giovedì 27 sul palco salire “Gius-ep Indignation vibes”, con a seguire lo spettacolo della Krikka Reggae. Un altro evento che condensa arte e musica. L’arte quella della cinematografia. Già perché, a partire dalle ore 20, ci sarà una selezione di opere a tema musicale e videoclip. Una rassegna di cortometraggi nel binomio identità-musica. Da venerdì si entra nel cuore del blues. Prima – ore 18.30 – laboratorio musicale-creativo per tutte le età, poi a seguire sul palco prima i Geriahtrya-Unpolit e Gennaro Porcelli, chitarrista di Edoardo Bennato, nonché leader della “Gennaro Porcelli & Band” che annovera tra i suoi componenti Diego Imparato al basso, Raffaele Lopez al piano e Claudio Romano alla batteria: curriculum eccezionali, esibizioni che con il tocco dell’anima blues creano sonorità uniche ed inaspettate. Direttamente da oltre Oceano ecco a Flumeri esibirsi sabato 29 giugno il chitarrista e cantante statunitense Popa Chubby. La sua voce e il suono della chitarra influenzati dall’eco di artisti del calibro di Jimi Hendrix e Willie Dixon. Dopo che dal 1992 riesce a ritagliarsi la carriera da solista, e dopo la vittoria del concorso “Best new artist”, Popa Chubby conquista la possibilità di aprire i concerti di James Brown e Chuc Berry. Prima di lui la proiezione del film – ore 18.30 – “Great balls of fire” ed i concerti (country) di Little Blue Slim & mrs Slim e dei Superdownhone. Domenica 30, Peppe O’ Blues protagonista prima con un seminario musicale (ore 18 circa), poi con il concerto di chiusura che segue l’esibizione di Robert James Blues Band. Tutto pronto, dunque, per accogliere un festival che sta riscuotendo di anno in anno continui successi e tanta partecipazione. Eventi gratis, spazio dedicato ai piccoli con gonfiabili, e stands enogastronomici alla portata di tutti.  E soprattutto tanta buona musica.

https://www.facebook.com/DoganaBluesFestivalFLUMERI

DoganaBlues 2019 IL PROGRAMMA