Frigento – Padre Tarcisio: “Riprendiamo la preghiera nelle processioni”

Frigento – Ancora una predica al vetriolo da parte del responsabile del Santuario del Buon Consiglio di Frigento, padre Tarcisio, abituato a “strigliare” i fedeli con le sue prediche crude e dirette. Non ha peli sulla lingua nemmeno nella omelia della messa domenicale del pomeriggio. Questa sera durante la santa messa delle ore 18,00 il sacerdote originario di Mercato San Severino ha posto l’accento sull’importanza della preghiera durante la processione. Il padre guardiano chiamato a gestire il convento dedicato alla Madonna del Buon Consiglio, ha alzato i toni contro i fedeli che partecipano alle processioni e anziché pregare continuano a parlare di fatti propri, infastidendo gli altri ma soprattutto perdendo una grande occasione per ricevere grazie dalla preghiera comunitaria. “Ricordo quando ero bambino e durante le processioni non volava una moscae adesso, invece, tutti distratti, soprattutto da queste parti. E’ inutile – continua a tronare dal pulpito il prelato – partecipare in questo modo, fatevi un esame di coscienza e omaggiate il Signore pregando durante tutta la processione del Corpus Domini”. Padre Tarcisio da diversi anni è a capo della comunità frigentina dei Frati Francescani dell’Immacolata, ancora alle prese con le diatribe interne ed in attesa del Capitolo Generale. Nonostante queste forti tensioni generate dalla creazione di due correnti interne all’ordine religioso, Padre Tarcisio è riuscito a lavorare con tranquillità ottenendo risultati eccellenti, come il restauro interno che ha valorizzato tantissimo il santuario, le iniziative di preghiera e l’apertura verso tutti i fedeli che dopo un periodo di assenza dovuto alle note vicende di cronaca, hanno ripreso a frequentare ogni domenica il santuario di località Piani della Croce. La Santa Messa da lui officiata richiama ogni settima tantissimi fedeli provenienti da molti comuni limitrofi.