Il Grotta, la settimana prossima inizierà a prepararsi per il prossimo campionato di Eccellenza. E, in qualche modo, si ripartirà da dove ci si era fermati una ventina di anni fa.

La settimana prossima si comincerà a lavorare, in casa giallorossa, per preparare il prossimo campionato di Eccellenza. E, in qualche modo, si ripartirà da dove ci si era fermati una ventina di anni fa.

Il prossimo torneo, infatti, potrebbe essere quello del definitivo rilancio della società del presidente Christian Ianniciello e del main sponsor Mauro Piccolo, che hanno riportato in alto, nel posto che più gli compete, il già glorioso calcio ufitano. E che le intenzioni sono quelle lo dimostrano le presentazioni quotidiane dei calciatori che vestiranno la casacca del Grottaminarda nel campionato di Eccellenza.

Dimenticate le polemiche tra i vertici societari e l’ex allenatore del Grotta, Raffaele Di Pasquale, che tra l’altro ha subito trovato l’accordo con il Lioni, diretto concorrente del Grotta l’anno che verrà.

Così come è passata quasi inosservata l’ondata dei calciatori che hanno mollato la presa e si sono accordati con altre squadre. Pretendevano una mensilità, secondo loro, non ricevuta mente Mauro Piccolo ha ribadito di essere a posto con i pagamenti. Intanto, però, la società di calcio grottese, proprio questa mattina, ha pubblicato un post sulla sua pagina Facebook. Nel quale comunicava”che non saranno più tollerate esternazioni atte a denigrare e a mettere in dubbio la serietà e l’operato della società. Se”questa macchina del fango”dovesse continuare, Ianniciello e soci si riservano di “adire alle vie legali per il reato di diffamazione”. Si riferiva ad un altro post apparso sulla pagina social di un altro ex calciatore del Grotta, Fabio Scippa, che aveva, in pratica, scritto che prima di prendere altri calciatori, la società, avrebbe fatto meglio a ripianare le, presunte, precedenti pendenze.

Giancarlo Vitale