Dopo l’udienza al tribunale di Avellino di questa mattina, punto cardine della ‘bomba’ scoppiata in casa Sidigas, si cerca chiarezza e di capire le vere intenzioni del patron De Cesare che, al momento sembra voler continuare con la gestione sia della squadra di Calcio, sia della squadra di Basket. Il sindaco Festa, uomo di sport e vicino ai tifosi bianco verdi, dopo aver anticipato la somma di 20 mila euro per l’iscrizione della squadra di basket, con una ‘tripla da tre al suono della sirena’, prova a fare chiarezza, si spera una volta per tutte, sul futuro dello sport avellinese.

Il sindaco, Gianluca Festa ha convocato per lunedì mattina alle 10 a Palazzo di Città, il patron dell’Avellino Calcio e della Scandone, Gianandrea De Cesare, il prof. Mario Rascio, commissario giudiziario nel regime di concordato preventivo e due sub commissari, Tommaso Nigro e Rosaria Prezzo oltre al custode giudiziario, Francesco Baldassarre.

                                                                               Salvatore Marzullo