Il tecnico biancoverde, Giovanni Ignoffo, questo pomeriggio nella Sala Stampa del Partenio Lombardi ha presentato la gara di domani contro il Teramo. In casa Avellino il trainer irpino ha problemi di formazione visto Alfageme squalificato e alcuni giocatori non al top della condizione per infortunio e i tre nuovi innesti potrebbero rappresentare una bocca d’ossigeno: “A mio avviso avere a disposizione altri giocatori rappresenta una soluzione più che ci ritroviamo. Questo potrebbe tra virgolette facilitare tutte le situazioni sia nelle scelte iniziali, ma anche a partita in corso in modo da trovare soluzioni diverse nel caso in cui ce ne fosse bisogno”.

La vittoria di Vibo ha dato delle certezze in più sia sotto l’aspetto tattico che caratteriale. Pertanto al di là della vittoria che fa morale, l’assetto tattico potrebbe essere riconfermato domani sera contro il Teramo: “Noi abbiamo preparato a Vibo certo tipo di partita che è inizialmente, diciamo, che è riuscito abbastanza bene; poi abbiamo apportato delle modifiche dopo 20 minuti con lo spostamento di uomini e poi nel secondo tempo tatticamente perché comunque abbiamo visto che c’è la possibilità di palleggiare un di po’ più mezzo al campo e questo ci ha spianato la strada sotto l’aspetto della prestazione e della gestione della gara. Le soluzioni vanno trovate, come ho già detto in passato, nel caso in cui ce ne fosse bisogno: se la partita va come è stata preparata non modificherò nulla, ma avere più soluzioni sia tattiche che di uomini e importantissimo”.

Il tecnico del Teramo Tedino presentando la sfida del Partenio ha precisato che la sua squadra è più forte dei lupi e verrà ad Avellino a vincere: “Buon per loro. Io guardo in casa mia e credo che è quello che stiamo facendo è un percorso importante. Perché l’abbiamo visto anche in funzione della partita giocata Vibo ho visto una risposta sia caratteriale, perché non è mai facile sollevarsi da determinate batosta, sia a livello di mentalità e quindi anche d’identità. La squadra mi è piaciuta sotto tanti punti di vista come ad esempio mantenere la compattezza con l’uomo in meno e soprattutto quella caparbietà la dice lunga su quello che il percorso che stiamo facendo e mi aspetto continuamente dei miglioramenti da parte della squadra; poi il campo è sempre l’arbitro di tutto. E’ ovvio che le prestazioni possono essere segnate d’episodi o meno, però noi facciamo il nostro percorso sperando di fare al massimo delle nostre potenzialità il nostro compito in campo”. Ormai sono settimane che tiene banco la questione fidejussione, Giovanni Ignoffo precisa: “So che  ho i giocatori disponibili e già questo per me e quanto dire. Li porterò in ritiro.  So che la fidejussione è stata stipulata. Aspettiamo solamente l’ok generale che non so da cosa dipende. Io ho tutti disponibili; mi hanno detto che non ci sono problemi. I ragazzi (De Marco, Minucci e Karic) si stanno allenando; li ho provati anche nelle soluzioni tecniche e tattiche di ieri. Penso che nelle prossime ore si saprà con certezza al 100%”.