La Protezione Civile Flumerese presidenziata da Francesco Giacobbe, anche in questa occasione si è messa a disposizione con i propri mezzi e le proprie strutture e volontari.
Trattasi di una delle associazioni sempre attiva su tutto il territorio Nazionale negli anni in qualsiasi caso di allerta ed emergenze.
Partita stamattina per Battipaglia per l’ allestimento di strutture atte ad accogliere oltre 36 mila persone di sfollati.
Intenti alla gestione di assistenza nell’ evacuazione della zona in località Villani, dove è stato rinvenuto in ordigno bellico da 250 libbre in virtù del disinnesco nella giornata di domani.
Un piano organizzativo gestionale realizzato dalla Regione Campania assieme alla Prefettura , Protezione Civile e Comune.
Oltre alle azioni delle molteplici Protezioni Civili, si è visto Impegnati circa 550 volontari impegnati nella gestione socio-assistenziale primaria con un programma ben organizzato .
Le varie unità sono state impegnate alcune nell’ assistenza ai malati, distribuzione dei pasti, impiego in attività  ludico e soprattutto nella formazione di pratica di primo soccorso.
La Regione Campania assieme alla Prefettura ha istituito  una tale coordinazione di un piano organizzativo che vede impegnati i volontari nella gestione della viabilità soprattutto per non causare caos nell’ azione di un raggio d’ azione di circa 1600 metri , ossia località da evacuare.
Sul posto già da stamane  la Prefettura è stata presente per il mornitoraggio di tutto il presidio con 100 radio mobili e resterà per tutta la durata del disinnesco.
Presenti nella giornata di domani il Presidente della Protezione Civile Campania Italo Giulivo e Roberta Santaniello delegata Presidenza Regione Campania.
Norma Bravoco