Domani la diocesi Foggia – Bovino celebra a Monteleone la Giornata diocesana per la “Custodia del Creato” e inaugura l’area di sosta attrezzata lungo la ciclovia Eurovelo 5 Canterbury – Brindisi

 

La diocesi Foggia – Bovino con l’ausilio dell’Amministrazione Comunale di Monteleone di Puglia ha promosso la prima giornata diocesana per la “Custodia del Creato”.  L’iniziativa avrà luogo l’8 settembre, giorno dedicato alla Natività della Beata Vergine Maria, tra le ore 11.00 e le ore 12.30, fra la Chiesa di San Giovanni Battista e l’area attrezzata di Borgo San Rocco. Ricco e articolato sarà il programma: celebrazione eucaristica presieduta da Sua Eccellenza Mons. Vincenzo Pelvi arcivescovo della diocesi Foggia – Bovino, riflessioni per la “Custodia del Creato”, passeggiata ecologica, inaugurazione dell’area attrezzata per i ciclo turisti lungo la via Romea Francigena, piantumazione dell’albero della “Vita” e momenti di convivialità. Il rifugio dista a 1 chilometro dal centro antico, lambisce la cappella di San Rocco e dispone di una serie di servizi idonei a rigenerare i cicloturisti provenienti da Canterbury e diretti a Brindisi. La nuova destinazione dell’area di Borgo San Rocco è una decisione fortemente voluta dall’amministrazione in carica e che risponde a due precise esigenze, quella di recuperare una zona trascurata e quella di offrire ai ciclo turisti un posto comodo ed attrezzato alle porte del paese. Quello del turismo in bicicletta è un universo in continua crescita, un modo di viaggiare che ha una sua filosofia e che si aspetta un certo tipo di accoglienza. L’idea di “Passeggiare insieme” per le strade di Monteleone di Puglia pregando per la terra, per il nostro pianeta, per la salvaguardia e la tutela del creato è nata dalla consapevolezza che siamo tutti figli dello stesso Creatore. Un evento, quello di Monteleone, che ha la funzione di ripristinare il giusto ordine delle cose ricordando a tutti quale sia il compito originario di ogni abitante del pianeta terra. La giornata per la custodia del creato è un’iniziativa voluta dalla Conferenza Episcopale Italiana nel 2006 e ogni anno l’evento ha un tema diverso. Quest’anno il messaggio ha per oggetto la riflessione sulla preziosità e fragilità della biodiversità del nostro pianeta.  La “Custodia del Creato” è un tema sempre attuale lungo tutto l’anno, ma da ormai 14 anni è sottolineato in modo particolare nel periodo dal 1° settembre, inizio dell’anno liturgico ortodosso, al 4 ottobre, festa di San Francesco, periodo nel quale si celebra il tempo del Creato. La difesa dell’ambiente per un credente ha anche una dimensione religiosa: il cosmo, il mondo, la natura sono opera di Dio, sono il “creato”, un dono di Dio fatto all’uomo per la sua vita. Il messaggio invita prima di tutto ad uno sguardo di meraviglia sul grande miracolo della vita, che si è evoluta sul pianeta in molteplici forme e varietà. Un modo per riaffermare l’importanza dell’ambientalismo con tutte le sue implicazioni etniche e sociali. La diocesi Foggia – Bovino unitamente all’Amministrazione Comunale invita la popolazione appenninica e della capitanata a questo appuntamento di fraternità e sensibilizzazione verso la nostra casa comune