Incontro in comune tra l’assessore allo sport e i rappresentanti delle società cestistiche
Avellino

“Ho ritenuto opportuno fare una riunione con le due società di pallacanestro che, in questo momento, devono per forza giocare al PalaDelMauro perché non possono giocare in altri campi per la Serie C Gold (Basket Club Irpinia, ndr) e Serie B (Scandone, ndr). Abbiamo fatto una riunione preliminare per cercare di vedere l’utilizzo del palazzetto”. Così l’assessore allo sport del comune di Avellino, Giuseppe Giacobbe, all’uscita della riunione tenuta con i rappresentanti della Scandone (Raffaele Verdicchio e Goffredo Solimeno) e del Basket Club Irpinia (Carmine Cardillo, Gianluca Di Domenico e Davide Bolognese): “Noi abbiamo fatto una valutazione di un’ora d’utilizzo del palazzetto. – ha affermato l’assessore – Dovrebbe costare una “x” cifra, Quindi, su questa “x” cifra, ci siamo messi un po’ a parlare per vedere la loro condizione cosa può proporre”.
Il bando con la prospettiva d’utilizzo: “È un confronto per poi dare la disponibilità del palazzetto sicuramente prima dell’inizio dei campionati e degli allenamenti. Il bando è partito questa mattina: 270mila euro, compreso di iva. Io penso che non risponda nessuno, lo spero perché voglio far giocare società di Avellino. Potrebbero anche giocare al di là di una risposta al bando. Per la Sandro Abate dovevano essere apportati determinati lavori che non si potevano fare immediatamente. Possiamo ancora, per l’anno prossimo, cercare di vedere tra tendostruttura (al Campo Coni, ndr) e palazzetto che cosa poter fare. Un nuovo incontro con Scandone e Basket Club? Io spero presto. Tra martedì e mercoledì. La Scandone ha comunicato di voler iniziare e utilizzare il palazzetto dello sport. Aspettiamo una richiesta ufficiale che non c’è stata ancora. Verbalmente c’è. Quindi, vuol dire che la Serie B si fa”.