Grottaminarda. Dopo l’esordio nel campionato di Eccellenza, giocato in trasferta in quel di Massaquano dove ha affrontato l’ostico undici del Vico Equense, il Grotta di mister Iuliano è chiamato all’impegno di metà settimana, per la Coppa Campania Dilettanti. Infatti, domani, alle 15.30,i giallorossi ufitani sono ospiti della Polisportiva S. Maria di Castellabate. Sul terreno di gioco del”Carrano”il Grotta gioca la seconda giornata del gironcino a tre, dopo aver vinto l’esordio con l’Alfaterna tra le mura amiche. Un pareggio potrebbe andare bene per proseguire il cammino nel torneo nazionale ma è al campionato che, la società grottese, guarda con interesse. Con il Vico Equense ha dimostrato una buona condizione, anche se ovviamente siamo solo all’inizio della stagione. I neo promossi irpini ci tengono a fare un bel campionato. Per quest’anno senza pretese. Bisogna misurarsi, in Eccellenza, con altre realtà anche più grandi e, per certi versi, importanti. E strada facendo si tireranno le somme. Il Grotta potrebbe essere la sorpresa del torneo. E la guida del trainer ex Cervinara, è un buon motivo per essere fiduciosi. Intanto domani si va nel Cilento a cercare di chiudere il discorso qualificazione. Iuliano, nell’esordio in campionato, si è affidato ad una squadra tecnica e veloce, con un falso nove  e un attaccante come Volzone e Russolillo. Mentre, verso la fine della gara, è entrato Cioffi, centravanti più potente e che faceva salire la squadra. Due ipotesi di gioco, entrambe efficaci, per le quali il mister di  Conti e compagnia è chiamato a decidere.

 Giancarlo Vitale