Crisi ciclo produttivo della nocciola, incontro in Provincia. Biancardi: “Audizione in Commissione al Senato per affrontare la questione”

Il presidente della Provincia, Domenico Biancardi, ha incontrato a Palazzo Caracciolo i rappresentanti dei produttori e trasformatori di nocciole di alcune realtà associative e il presidente dell’Ordine dei dottori agronomi e dottore forestali di Avellino, per affrontare le tematiche connesse alla crisi del settore a causa del drammatico calo del ciclo produttivo. Il presidente ha annunciato ai presenti una prossima audizione alla 9ª Commissione permanente (Agricoltura e produzione agroalimentare) del Senato, per illustrare le problematiche e per avanzare richieste di sostegno per il comparto della provincia di Avellino. Nei giorni scorsi, è stata già proposta la richiesta dello stato di calamità naturale.

Della questione si è discusso ampiamente al Governo negli ultimi giorni.

Il 2019 ha registrato un drammatico calo di produzione della nocciola e questo si sta ripercuotendo negativamente nell’intera filiera. Ci vorrebbero incentivi concreti riguardo il comparto corilicolo, un settore che riveste un’enorme importanza in Campania e soprattutto in Irpinia – ha affermato la senatrice Alessandrina Lonardo, membro della Commissione permanente ( Agricoltura e produzione alimentare). Tra le cause della crisi del nocciolo , sicuramente, sono da considerare i cambiamenti climatici che non hanno favorito l’impollinazione – ha aggiunto la senatrice”.

Carina Carmen Graniero