Deturpazione di bellezze naturali e furto di legna in area protetta a Mercogliano, denunciato 30enne dai Carabinieri Forestali

Prosegue l’attività dell’Arma volta alla prevenzione e repressione dei reati di furto e commercializzazione illecita dei prodotti legnosi, che vanno a detrimento del prezioso patrimonio boschivo dell’Irpinia con le note conseguenze in termini, tra l’altro, di deturpazione del paesaggio e dissesto idrogeologico.

All’esito di mirati controlli, i Carabinieri della Stazione Forestale di Summonte, in zona boscata del Comune di Mercogliano, ricadente nel Parco Regionale dei Monti del Partenio, hanno denunciato l’amministratore di una ditta esecutrice di lavori idraulici-forestali, per il furto del legname derivato dal taglio di circa 40 alberi di faggio.

Alla luce delle evidenze emerse, a carico del predetto è scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino in quanto ritenuto responsabile del reato di furto aggravato nonché del danneggiamento di bellezze naturali e taglio di piante in area protetta priva di autorizzazione.