La Nazionale Italiana Under 21 al “Castagneto” di Sturno

140
Nazionale Italiana Under 21

Dopo aver ospitato tanti ritiri importanti, Sturno tornerà ad essere teatro del grande calcio con la Nazionale Italiana Under 21.

La Nazionale Italiana Under 21 ha deciso di scegliere Sturno quale sede del ritiro, dal 27 marzo al 1 aprile, in vista dell’impegno di qualificazione agli Europei di categoria che si giocherà il 31 marzo, contro la Svezia, presso lo stadio “Ciro Vigorito” di Benevento.

Dopo aver ospitato tanti ritiri importanti, Sturno tornerà ad essere teatro del grande calcio.
Il Campo Sportivo il “Castagneto” sarà dunque il campo dove La Nazionale Italiana Under 21 si preparerà per la partita contro la Svezia in programma allo stadio “Ciro Vigorito” del capoluogo sannita.

Soddisfatto il Sindaco di Sturno Vito Di Leo.

Da anni il Comune di Sturno si è caratterizzato come Cittadella dello Sport e ha investito molto negli impianti sportivi – dice il primo cittadino di Sturno, Vito di Leo –

Tutti gli anni abbiamo avuto nella nostra cittadina, squadre anche di rango, di serie B, di serie C, ma anche di serie A: il Lecce di Zeman, la Lazio Primavera di Simone Inzaghi, il Napoli Primavera e l’Avellino.

L’anno scorso abbiamo ospitato la Cavese, il Brindisi Calcio e il Foggia,

Anni fa voleva venire addirittura la Lazio perché aveva trovato il terreno di gioco e tutto il contesto buono per una buona preparazione.

La scelta del nostro campo scaturisce dal fatto che è in erba naturale e, quindi, ci sono tutte le condizioni climatiche, ambientali e logistiche adatte per la preparazione.

Quindi diciamo, un impianto quello di Sturno molto conosciuto.

Per questo la Nazionale Italiana Under 21, dopo aver effettuato un sopralluogo. ha deciso di fare il ritiro al “Castagneto”.
Un contesto ideale, e noi siamo lieti di accoglierli e dargli il calore che meritano – continua Di Leo –

Grande entusiasmo per quest’evento eccezionale che vogliamo condividere anche con i territori limitrofi.

Un evento eccezionale, non solo merito di questa amministrazione, ma merito anche delle amministrazioni precedenti che hanno investito in impianti sportivi, infatti noi abbiamo anche il Liceo Scientifico ad indirizzi Sportivo, le due piscine, che hanno consentito poi di arrivare a questo risultato, quindi il merito è di tutti” – conclude Vito Di Leo –

Altre su TgNewsTv