Scandone Avellino vs Stella Azzurra Roma….vittoria di qualità per 67 a 53.

481
Bel colpo d’occhio al pala Del Mauro con la curva sud gremita a sostenere la squadra di patron Santoli alla prima uscita stagionale tra le mure amiche. Intorno alla squadra vi è il calore del pubblico bianco verde, che vuole dare il giusto sostegno ai giovani atleti di coach Gianluca De Gennaro.
Primo quarto: la Scandone schiera sul parquet Ondo Mengue, Marzaioli, Locci, Ventrone e De Leo. Primi tre punti presi dalla distanza con un tiro preciso di Marzaioli. Partita molto fisica con le due squadre che chiudono bene in fase difensiva. Infatti il punteggio resta sul 2 a 2 dopo tre minuti dall’inizio del tempo. Penetrazione centrale di Ondo Mengue che al momento dell’appoggio subisce fallo. Dalla lunetta realizza entrambi i tiri liberi. Triplo rimbalzo offensivo recuparato dalla Scandone che alla fine trova due punti con Andrea Locci. Avellino avanti di cinque punti a cinque minuti dalla fine del primo quarto e time out chiamato dal coach della Stella Azzurra Roma. Ancora una ottima Scandone che con una buona rotazione di palla trova al centro Locci che spalle a canestro si gira realizzando due punti. Coach De Gennaro fa esordire sul parquet Lorenzo Cherubini. Entra sul parquet anche Andrea Bianco. Punteggio di 9 a 4 per gli irpini a tre minuti e quaranta dal termine del primo tempo. Palla rubata in difesa da Andra Bianco e sulla transizione due punti facili in totale libertà. Azione personale Ondo Mengue che nonostante una marcatura stretta riesce a tirare realizzando due punti e subendo anche fallo. Dalla lunetta realizza anche il tiro libero aggiuntivo. Avellino prende il largo portandonsi sul +9 a due minuti dalla fine del quarto. I ragazzi di Gianluca De Gennaro stanno alzando le barricate in difesa rendendo la vita difficile alla scandoen. Si segna a referto anche Rajacic con una bomba dalla distanza. Lo segue a ruota un indiavolato Andrea Bianco con un altro tiro da tre punti. Il quarto termina con il punteggio di 20 a 7 per la Scandone.
Secondo quarto: la Scandone conferma nel ruolo di play Lorenzo Cherubini. Break di sei a zero per gli ospiti che in un amen si rifanno sotto di -7. Time out chiamato da coach Gianluca De Gennaro per riannodare i nodi della gara. Squadre disunite e tanti errori in fase di tiro da entrambi le parti del campo. Alla fine dopo quattro minuti la Scandone si sblocca con Bruno Ondo Mengue che da sotto realizza due punti subendo anche fallo. Dalla lunetta sbaglia il tiro libero aggiuntivo. Ottima azione in transizione di Avellino che con Marzaioli trova tre punti dalla distanza. Avellino avanti +12 a cinque minuti dalla fine del secondo quarto. Palla al bacio servita sotto le plance per Marzaioli che con un gioco di mani si libera del difensore e appoggia a canestro per due punti. Time out chiamato dal coach della Stella Azzurra Roma. Penetrazione laterale di Andrea Bianco che riesce ad appoggiare ai ferri per due punti subendo anche fallo. Dalla lunetta realizza anche il tiro libero aggiuntivo. Punteggio di 30 a 14 per Avellino ad un minuto e quaranta dalla fine del secondo quarto. Rajacic subisce fallo al centro del campo e per il bonus va in lunetta a tirare due liberi. Dalla linea della carità realizza un solo punto. Va a referto anche l’irpino Lugi Genevose che da sotto canestro realizza i suoi primi due punti. Il secondo tempo termina con il punteggio di 33 a 22 per la Scandone.
Terzo quarto: la Scandone subisce subito un parziale di otto a zero ad inizio del tempo, con Roma che si riporta sotto di soli quatto punti. Avellino non trova in alcun modo la via del canestro e coach De Gennaro ferma tutto chiamando il primo time out. La stella Azzurra ha eroso tutto il vantaggio di Avellino appiandosi nel punteggio sul 33 a 31 a sei minuti dalla fine del terzo tempo. Finalmente la Scandone si sblocca dall’area con Cherubini che alza la parabola e realizza due punti. Anche De Leo si segna a referto realizzando due punti dall’area. Avellino avanti con il punteggio di 37 a 33 a tre minuti e quaranta dalla fine del tempo. Azione spalle a canestro di Locci che nel girarsi prova a schiacciare ma viene fermato fallosamente. Dalla lunetta realizza un solo tiro libero. Marzaioli dall’area trova un piazzato di pregevole fattura e realizza tre punti. Fallo subito da De Leo che per il bonus va in lunetta a realizzare un solo punto. Perfetta parità sul 41 a 41 ad un minuto dalla fine del terzo quarto. Azione personale di Andrea Bianco che si beve la difesa avversaria e va ad appoggiare a canestro per due punti. Ancora il play bianco verde in penetrazione ma questa volta viene fermato fallosamente. Dalla linea della carità sbaglia entrambi i tiri. Perfetta parità con il punteggio di 43 a 43 alla fine del terzo quarto.
Quarto quarto: La Scandone ritorna in campo con molta forza agonistica per tentare di portare a casa una partita ampiamente alal sua portata. Primi due punti del quarto di Ondo Mengu che da sotto appoggia alle plance beffando la difesa avversaria. Ancora Ondo Mengu a recuperare un pallone d’oro in difesa e a lanciare un liberissimo Andrea Bianco che arriva fino a canestro a realizzare due punti. Transizione nelle mani degli irpini e time out chiamato dalla Stella Azzurra Roma. Ancora uno scateno Bruno Ondo Mengu che in penetrazione tenta di schiacciare ma viene fermato fallosamente. Dalal linea della carità realizza due punti. Azione corale della Scandone che alla fine dall’area con Rajacic trova due punti preziosi. Ancora il serbo a lanciarsi in penetrazione ma viene fermato fallosamente sul tentativo di tiro. Dalla lunetta realizza un solo canestro. Punteggio di 52 a 46 per Avellino a sei minuti e venti dalla fine della partita. Fallo subito da Marziali su rimbalzo difensivo e per il bonus va in lunetta a realizzare un solo punto. Palla recuperata in difesa e contro piede chiuso da un veloce Bruno Ondo Mengu con un canestro da due punti. Azione corale della Scandone che ruota la palle alla perfezione trovando libero sotto canestro Locci che realizza altri due punti. Avellino vola sul +11 a quattro minuti e trenta dalla fine della gara e time out chiamato da Roma. Azione spalle a canestro di Andrea Lucci che nonostante una marcatura stretta riesce a girarsi e a realizzare due punti. Penetrazione personale di Marziaioli che riesce ad arrivare a canestro realizzando due punti e subendo anche fallo. Dalla lunetta realizza un altro punto. Palleggio nell’area di Bruno Ondo Mengu e tiro perfetto che buca la retina per altri due punti mandando in visibilio il Pala Del Mauro. Ultimo canestro da tre punti di Ondo Mengue che sancisce il suo siglillo su una partita vinta con qualità ed orgoglio. La gara termina con la prima vittoria della Scandone del duo Festa-Sandoli con il punteggio di 67 a 53.