Proficui risultati dall’incontro, al LiminaLab di Avellino, sul Vino, visto come elemento generativo di processi creativi.

L’appello, rivolto a musicisti, attori, danzatori, sculturi,etc., ha portato ad un primo passo concreto nel persorso del laboratorio multidisciplinare presentato il 30 ottobre.

Mercoledì 6 novembre 2019 iniziano le fasi di elaborazione e sviluppo creativo dell’elemento scelto, ponendosi come obiettivo una sorta d’installazione sonora con azioni sceniche.

L’idea compositiva s’associa all’individuazione di luoghi adatti alla rappresentazione, scegliendo tra siti di specifico interesse acustico, scenico, storico/architettonico.

La particolare attenzione rivolta all’iniziativa da i vari ambiti del mondo del vino, come i produttori, il Consorzio Tutela dei Vini d’Irpinia , l’Enoteca Regionale, La Camera di Commercio, Enti ed Istituzioni, esperti della comunicazione, blogger e giornalisti del settore, nonchè la presenza, in Irpinia e nel Mondo, di magnifici e suggestivi luoghi adatti alla messa in scena,

induce  a promuovere una campagna di autofinanziamento, attraverso donazioni, sponsorizzazioni, contributi, per la realizzazione dell’idea per aprile 2020.

Grazie

per informazioni scrivere ad avvinazioni@libero.it

                                              ogg.: AvVinAzioni 2020