“Accendiamo un sorriso :un giocattolo da donare ai bambini dell’ Albania”
Questa bellissima  iniziativa è partita da un messaggio indirizzato a tg news tv da parte di volontari civili con il desiderio di lenire le ferite (di questi giorni di tristi ricordi) riportate ai bambini in Albania.
La Redazione si è subito attivata aderirendo a livello di pubblicizzare l’ iniziativa lanciata
verso il sociale.
L’ idea di questa richiesta, è stata postata sulle pagine della testata ed  è arrivata all’ intera comunità Irpina con risposte in positivo nell’ accoglimento di questa iniziativa.
Il tutto è iniziato con la volontà di organizzare la partenza con lo sguardo rivolto verso i bambini, visto che nell’ emergenze si parte” in primis “per gli aiuti umanitari tramite le varie Protezioni Civili, intenda nella ricerca
per il recupero di vittime nella speranza di cercare corpi ancora in vita.
La richiesta lanciata nella collaborazione di un piccolo gesto indirizzato verso i bambini con l’ acquisto di un piccolo giochino da donare.
La cittadinanza dei Comuni Irpini , hanno avanzato anche altre volontà di donazioni: vestitini e persino prodotti di genere alimentare e di conseguenza vista la partenza verso Durazzo , si è deciso di accettare qualsiasi dono.
I primi Comuni attivatisi: *Flumeri* mettendo a disposizione il contatto del Comune stesso, il servizio di stampa e di affissione di volantini; *Ariano Irpino* ha risposto con le proprie associazioni di volontari; *Grottaminarda* con la parrocchia, *Melito Irpino* con la propria associazione di volontariato; *San Sossio Baronia* consegna a Flumeri tramite volontari civili e *Mirabella Eclano* con l’ Istituto Suore figlie della Carità dove depositare i piccoli doni.
Per chiunque ancora nel proprio piccolo voglia aderire a questa iniziativa , può  contattare i numeri messi a disposizione dal Comune di Flumeri, il Signor Peppe Lo Pilato e la nostra Redazione tg news tv.
Un unico gesto che rende più uniti l’ Irpinia in quel brutto 23 novembre del 1980 verso l’ Albania a regalare qualche sorriso in questo triste e drammatico evento. Norma Bivoco