Cicchella al Presidente De Luca: Non dimentichi le bellezze paesaggistiche dell’Irpinia

497

Cicchella al Presidente De Luca: Non dimentichi le bellezze paesaggistiche dell’Irpinia. Ci sono associazioni  che attendono risposte ed aiuti concreti.

Sembra di essere in sella ad un branco di cavalli dove si sono aggrappati tanti “esperti”, convinti di essere in sella a cavalli di razza, ma solo di “scudieri” al servizio di pessimi figuranti di un’opera triste, al quale il pubblico è obbligato ad assistere.

Si, perché trovato il vaccino per il Covid 19, bisognerà poi trovare il Vaccino per la fame“.

Rompe, così il silenzio Carmelo Cicchella, ideatore dell’Associazione Sportiva Iliade presente nella comunità di Greci, che opera sul territorio da diversi anni.

Cicchella, con delega di Assessore al Turismo nel Comune di Greci, interviene in difesa di tutte le Associazioni Culturali e Sportive presenti sul territorio Campano che rischiano a breve di scomparire.

“Sono mesi – continua Cicchella – che sto cercando di interfacciarmi con i delegati della Regione Campania al fine di avere delle risposte concrete ed aiuti nei confronti di queste strutture.

Ogni giorno mi contattano titolari di laghi, palestre, circoli Acli ed associazioni Fips.

Nelle loro parole c’è disperazione, amarezza, delusione. Molti , non hanno più le possibilità di pagare la gestione e le utenze considerato il lockdown.

Quindi è doveroso ricordare al Presidente De Luca, talora lo avesse dimenticato, che ci sono anche queste famiglie, questi onesti padri di famiglia che finora sono stati ignorati.

Dopo il decreto confuso emesso da parte del Governo Nazionale finora non è stata espressa nessuna parola su tali associazioni ed ognuno nel dubbio resta chiuso.

Nessuno aiuto economico a favore di queste famiglie.

I Sindaci, ognuno per le proprie competenze stanno mettendo in campo ogni sforzo, ma le risorse non sono sufficienti per aiutare tutti.

Temo, -continua Cicchella – che il drammatico spettacolo debba ancora andare in onda. A rimetterci sarà sempre la povera gente, messa nel dimenticatoio da, una politica che non avrebbe mai dovuto abbandonare chi da anni ha lavorato con sacrifici alle bellezze paesaggistiche locali. Assisto solo a promesse che non fanno altro che confonderci le idee con inutili equilibrismi, ma di fronte a tanta sofferenza di queste persone non si può rimanere più indifferenti.

Al presidente De Luca non mi rimane che comunicargli che adesso non basteranno più le belle parole dei suoi comunicati, neanche un loro triplo salto mortale carpiato potrebbe più frenare il bisogno della sopravvivenza, di verità e di conforto.

Il popolo ne ha avuto già abbastanza.

È arrivato il momento di applicare concretezza alle parole.

Mi auguro che la giunta Regionale si riunisca ad effetto immediato al fine di aiutare queste strutture altrimenti a breve scomparirà quella che un tempo era la bella Cartolina verde della nostra Irpinia”.

Leggi su TgNewsTV