Turismo e tessile per rilanciare Calitri . Si parte a settembre con i primi raccolti del cotone

1011

Turismo e tessile per rilanciare Calitri . Si parte a settembre con i primi raccolti del cotone

Nonostante il periodo, soprattutto economico, poco indicato, nelle aree interne dell’Irpinia, e precisamente a Calitri,  si pensa ad uno sviluppo industriale del tessile con uno sguardo al turismo per uscire a medio e lungo termine dalla crisi economica. L’idea parte dall’imprenditore locale Salvatore Caruso che ha iniziato una fase sperimentale di produzione di cotone nel comune alto irpino per la realizzazione di un jeans made in Irpinia. Progetto sicuramente ambizioso con un percorso di valorizzazione del territorio.

I primi semi di cotone sono stati già piantati nel mese di febbraio e per settembre e prevista la raccolta e di conseguenza i primi frutti, con la relativa lavorazione del tessuto. Il designer Caruso ha già avuto delle offerte da parte di clienti per lo più stranieri provenienti dalla Germania e Olanda.  Il progetto parte dalla piantagione dei semi di cotone affiancato da un percorso turistico legato al settore artigianale. Saranno coinvolti altre associazioni di categoria per una più ampia collaborazione in modo da rafforzare l’idea e amplificare il progetto con l’intento successivo di attrarre comitive di turisti potendo godere anche delle risorse del territorio in ambito enogastronomico, della ceramica nonchè del paesaggio.

Si avvierà una fase di workshop che prevede la dotazione, da parte del cliente, del tessuto e la disponibilità dei macchinari, un tutor esperto in sartoria per la guida alla lavorazione e la realizzazione dell’articolo che potrà portare via come proprio souvenir, tutto questo affiancato da un percorso turistico gastronomico, culturale e ambientale. Caruso nel suo progetto sarà affiancato da Germana Puntel, nota  produttrice dello zafferano, residente a Lacedonia,  la Puntel si occuperà nello specifico al controllo della giusta coltivazione delle piante di cotone essendo un’esperta conoscitrice non solo dello zafferano ma anche di erbe aromatiche, sosterrà la lavorazione dei jeans in cotone grezzo interamente made in irpinia con l’aggiunta di aromi interni che saranno utilizzati per la rifinitura dei jeans al quale dovrà donare al cotone una certa morbidezza e conferire una fragranza di profumi resistenti al lavaggio.

Vito Tateo