Irpinia. “Nessuno tocchi L’Irpinia”. No al Biodigestore

60

E’ iniziata nel migliore dei modi la mobilitazione del Comitato “Nessuno tocchi L’Irpinia” che si batte
contro la realizzazione del biodigestore nel comune di Chianche (AV) , nell’areale del “Greco di Tufo “
D.O.C.G., uno dei vini di pregio campani più famoso nel mondo.
Luogo ideale è stata la sede del Congresso regionale delle Pro Loco campane, in svolgimento a Benevento,
dove è stata effettuata la raccolta firme di adesione all’ Appello lanciato dal nostro movimento e che ha visto
come primo firmatario il nuovo Presidente UNPLI della Campania Tony Lucido , storico Dirigente della Pro
Loco di Sant’Angelo dei Lombardi.
Hanno fatto seguito centinaia di adesioni da parte dei rappresentanti delle Pro Locco dell’intera regione tra
cui quella del nuovo Coordinatore dei “Borghi più belli d’Italia” Antonio Vella, di Monteverde.
Il successo di adesione di organizzazioni cosi importanti per la difesa e la valorizzazione del nostro territorio
conferma la crescente condivisione del principio di questa nostra battaglia di civiltà in difesa di un modello
di sviluppo sostenibile e della non opportunità di prendere al di sopra di essi decisioni così importanti che
riguardano il loro futuro.
All’UNPLI Campania e alle Pro Loco dell’intera regione va tutto il nostro più sentito ringraziamento per
questo prezioso contributo partecipativo e per aver ottenuto l’adesione fortemente simbolica di un settore
così strategico per lo sviluppo eno turistico delle nostre terre .