Grottaminarda: la replica del Sindaco Cobino al Consigliere Bruno

296

Grottaminarda: la replica del Sindaco Cobino al Consigliere Bruno

Il Sindaco di Grottaminarda, Angelo Cobino, replica alle gravi affermazioni rilasciate a mezzo stampa e social dal Consigliere di minoranza, Michelangelo Bruno, all’indomani del Consiglio Comunale del 30 luglio, quando ha parlato di “ennesimo scivolone dell’Amministrazione Cobino”.
«Pensavo che fossero bastate le risposte date in Consiglio Comunale al Consigliere Bruno e che un po’ di buon senso ed autocritica lo avessero indotto a ritirare quanto scritto in modo irresponsabile ed inadeguato al proprio ruolo istituzionale – dichiara il Sindaco, Angelo Cobino, interprete anche del pensiero dell’intera Amministrazione Comunale. – Sento di affermare a testa alta che i Sindaci, le Amministrazioni e i Responsabili e Collaboratori dell’Ufficio Tecnico del Comune di Grottaminarda, negli anni del secolo scorso e di questo terzo millennio, hanno sempre agito nel rispetto massimo della legalità, della trasparenza, della legittimità in ogni atto posto in essere.
L’uso irresponsabile di parole del tipo “scivolone”, “maldestro tentativo” “sciagurato territorio”, “strumento urbanistico illegittimo e illegale”, ed ancora “argomenti sospetti”, prive di qualsiasi argomentazione e motivazione, offendono sicuramente l’intelligenza ed il “non pensiero” di chi le pronuncia.
Dopo le puntuali e chiare risposte fornite in Consiglio Comunale, si assiste ora alla disperata perseveranza di insinuazioni, tramite Facebook ed il giornale “Il Quotidiano del Sud” ed in considerazione della “quali-quantità” dei “mi piace”, confidavo in una cosciente ritirata del post del Consigliere Bruno. Ma questo non è avvenuto perchè forse il Consigliere di opposizione che pure vorrebbe consigliare, non conosce la saggia e semplice capacità si sapersi mettere in discussione.
Per dovere istituzionale e soprattutto per formazione e mentalità personale posso oggettivamente affermare e motivare che Grottaminarda, oltre 10 anni fa è stato tra i primi comuni della provincia a dotarsi del Piano Urbanistico Comunale in piena legittimità e legalità; analogamente è stato il primo comune ad adeguare, lo scorso anno, il proprio PUC al PTCP Provinciale, sempre nel pieno rispetto delle norme, dei pareri, della trasparenza e della legittimità.
Il Consigliere Geometra Bruno conosce bene le varie procedure adottate in quanto da libero professionista ha curato delle osservazioni da parte di privati cittadini, pertanto si faccia un esame di coscienza, una riflessione professionale e considerazioni di tipo istituzionale e se è a conoscenza di “illegalità” ne tragga le dovute conseguenze.
Fare illazioni adesso sui social e sui giornali con termini gravi approfittando dei “like” di qualche utente del web poco attento e poco consapevole anche della gravità dei propri commenti e delle proprie affermazioni, non si addice al suo ruolo istituzionale. Infine al Consigliere Bruno che mi consiglia di “scegliere collaboratori e consiglieri, più competenti e meno interessati”, rispondo che l’intera Amministrazione Comunale con tutte le sue articolazioni agisce in piena consapevolezza nel rispetto della totale legalità e trasparenza e sempre nella direzione dell’efficienza, dell’efficacia, della economicità e del continuo miglioramento. A lui invece l’unica cosa che si può consigliare è di essere prudente nelle parole e possibilmente di dare ascolto ai saggi ed amorevoli consigli di tipo metodologico che vengono dal Professor Mauro Orlando, intellettuale e libero pensatore che ama davvero la Comunità di Grottaminarda che nella stragrande maggioranza è ricca di persone sagge, intelligenti e di pensiero autonomo».