Una fondazione per il Teatro comunale: lettera aperta al Sindaco

144

Una fondazione per il Teatro comunale: lettera aperta al Sindaco

 

Filippo Zigante
Compositore e Direttore d’orchestra.
Già Direttore del Conservatorio di Potenza, Avellino/Benevento e Napoli. Direttore Artistico del Teatro Pergolesi di Jesi, del San Carlo di Napoli, del Luglio Musicale Trapanese, Orchestra Sinfonica del Friuli Venezia Giulia, Teatro Politeama Greco di Lecce.

 

 

Egregio Sindaco,
m’inserisco nel dibattito sviluppatosi in questi giorni in merito all’imminente riapertura del Teatro comunale “Vittorio Emanuele”.
L’Accademia di Santa Sofia, di cui sono Direttore artistico, è una delle realtà più operose e meglio radicate del territorio. La sua programmazione, articolata in diversi segmenti, si sviluppa quotidianamente in una serie di attività a beneficio della Città.  È in virtù di questo legame che mi rivolgo a Lei affinché l’ormai prossima riapertura del Teatro Comunale possa avvenire nel modo più utile ed efficace.
La gestione di un Teatro pubblico, aperto quotidianamente, esige un ingente impiego di risorse economiche e professionali. L’Accademia di Santa Sofia si propone quale soggetto promotore per la costituzione di una Fondazione (o di un Consorzio) aperta a Enti istituzionali e operatori del settore, finalizzata alla gestione del “Vittorio Emanuele”. Ai soggetti aderenti, appartenenti ai diversi settori del panorama culturale, spetterà il compito di apportare il proprio contribuito professionale ed economico mediante il versamento di una quota annua; sarà questa che renderà sostenibili i costi legati a una gestione tanto complessa e onerosa: solo mediante il coinvolgimento attivo di realtà locali sarà possibile garantire un’apertura continuativa del Teatro, fulcro, motore e punto di riferimento irrinunciabile per la comunità.
Ciò non intacca, ma anzi supporta la Sua proposta relativa alla nomina di un Direttore artistico prestigioso. Il nostro obiettivo è far fiorire un importante centro culturale orientato verso una dimensione artistica partecipata, in grado di attrarre, aggregare e valorizzare eccellenze cittadine afferenti ai diversi ambiti: musica, teatro, danza, arti figurative, letteratura ecc. La conformazione strutturale e le dimensioni contenute rendono il “Vittorio Emanuele” ideale.
La neonata Fondazione, avvalorata da un Direttore di caratura nazionale, sarà accreditata a dialogare con le più importanti realtà nazionali e internazionali, intercettando consistenti flussi turistici.
Sviluppando quello che finora è stato il percorso di Accademia Lab, sezione della nostra Associazione dedicata alla formazione gratuita di giovani talenti, il Teatro Comunale sarebbe inoltre lo spazio ideale per accogliere una Scuola di Musical strutturata in due percorsi: uno di carattere sociale/amatoriale, l’altro professionale. Una Scuola così organizzata rappresenterebbe un’ eccellenza con pochi termini di paragone nel sud Italia, preziosa per lo sviluppo dei talenti locali e altamente attrattiva a livello regionale ed extraregionale.
Grato per l’attenzione La prego gradire, Signor Sindaco, i sensi della mia più profonda stima e i miei più cordiali saluti.