Catania-Avellino 3-1, brutta sconfitta per i lupi. Il commento di Michele Noviello

171

Lupi in difficoltà da subito, dopo pochi minuti su punizione Russotto supera Forte e raddoppia al 34’. L’Avellino torna in gara sul finale su calcio di rigore segnato da D’Angelo. Nel secondo tempo, ospiti più aggressivi, chiudono gli avversari e mancano il pari con D’Angelo, gol annullato a Santaniello per fuorigioco. Poi, sul finale Rizzo recupera palla e serve Santaniello, fermato anche questa volta in fuorigioco in ottima posizione. Sul finale, padroni di casa siglano con Serao il terzo gol su rigore. Si torna in campo con il Francavilla.

Michele Noviello, grande tifoso dei lupi, così commenta la gara:”In salita subito con il loro gol all’inizio, primo tempo in difficoltà, ottimo palleggio del Catania, dominati ,poco attenti , incisivi. Russotto,  Piccolo ci hanno messo in difficoltà. Nel secondo tempo abbiamo giocato potevamo addirittura pareggiare , abbiamo sbagliato qualche occasione. Il terzo gol non fa testo,  eravamo sbilanciati. A noi manca la fantasia, siamo sempre prevedibili, troppo, Errico dov’è? che fine ha fatto? Non siamo stati noi”.

Sui singoli:” Adamo pessimo primo tempo, Fella deludente, solo merito a Riccio l’unico che cercava di saltare l’uomo, speriamo di riscattarci con il Francavilla”.