Benevento – Spettacolo all’Olimpico ma alla fine fa festa la Lazio: Benevento ko

144

Spettacolo all’Olimpico ma alla fine fa festa la Lazio: Benevento ko

C’è una verità e cioè che il Benevento ha voglia di dimostrare di poter meritare la serie A e ce n’è un’altra ed è quella relativa al campo che consegna alla formazione di Inzaghi ancora una sconfitta e una distanza dalla zona retrocessione che si assottiglia. Da qualcosa si deve pur ripartire e si ricomincia dalla reazione dei giallorossi che sono arrivati fino a un passo dal clamoroso 4 a 4 dopo essere stati sotto di tre gol e aver rischiato di subire la quinta rete ma Immobile si è fatto ipnotizzare da Montipò. E c’è qualcosa da cancellare assolutamente e cioè la prima ora di gioco nella quale il Benevento è stato in balia della Lazio. I biancocelesti hanno allungato sfruttando errori e amnesie difensive. Certo i sanniti non hanno neanche fortuna. Leggasi alla voce autorete, oggi ben due con Depaoli e Montipò, ma ci si deve aggiungere anche una serie di cose brutte viste che hanno solcato la distanza. Meglio con l’ingresso di Viola che ha dato maggiore geometria e messo ordine, indubbiamente questo non è il periodo adatto per Schiattarella. E con l’ingresso deldieci calabrese che i giallorossi hanno fatto vedere le cose migliori. Si sono riportati sotto e hanno creato il forcing finale che ha fatto sperare di raggiungere un incredibile pareggio. Non fa testo la quinta rete dei biancocelesti, nata nell’ultima ripartenza prima del fischio finale dell’arbitro. Gara da mettersi alle spalle assolutamente con la possibilità di ritornare subito in campo e cercare di ottenere punti importanti. Ovviamente, evitando di ripeter l’ora di gioco vista all’Olimpico.

Lazio-Benevento 5-3

Reti: 9’pt Depaoli (aut.), 20’pt Immobile, 37’pt Correa (rig.), 45’pt Sau, 3’st Montipò (aut.), 18’st Viola (rig.), 40’st Glik, 51’st Immobile

Lazio (3-5-2): Reina; Marusic, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Leiva (11’st Parolo), Luis Alberto (25’st Akpa Akpro; 41’st Hoedt), Fares (11’st Lulic); Correa (25’st Muriqi), Immobile. A disp.: Strakosha, Alia, Musacchio, Patric, Cataldi, Escalante, Pereira. All.: Massimiliano Farris

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Depaoli, Glik, Barba, Letizia (11’st Caldirola); Ionita (33’st Iago Falque), Schiattarella (11’st Viola), Improta; Insigne, Sau (1’st Dabo); Gaich (11’st Lapadula). A disp.: Manfredini, Lucatelli, Tello, Hetemaj, Di Serio, Pastina. All.: Filippo Inzaghi