Appalti truccati a Salerno, Polichetti (Udc): “Su La 7 si è consumata la sceneggiata di una persona sconfitta alle urne. La politica si fa in altre sedi”. 

77
Mario Polichetti

Appalti truccati a Salerno, Polichetti (Udc): “Su La 7 si è consumata la sceneggiata di una persona sconfitta alle urne. La politica si fa in altre sedi”.

“Non ricordiamo di aver mai assistito in politica ad uno spettacolo più squallido e diseducativo di quello inscenato a La 7 in “Non è l’Arena” di Massimo Gilletti ieri sera. Vale a dire la sceneggiata tragicomica di uno sconfitto alle ultime elezioni amministrative al comune di Salerno che, dopo aver provato ad utilizzare senza successo a proprio favore pezzi di un sistema a dir suo corrotto, una volta sconfitto, strumentalizza in maniera squallida quello stesso sistema, umiliando ingiustamente una intera città che è lontana da queste dinamiche perverse e negative. Ci auguriamo che questo modo di fare politica non trovi la approvazione della gente che ha ben altri problemi da affrontare e risolvere nella quotidianità”. Così Mario Polichetti, segretario provinciale, vice segretario regionale e coordinatore nazionale per il comparto Sanità dell’Udc, commenta l’ultima puntata della trasmissione di La 7 che si è occupata dell’inchiesta sugli appalti truccati al Comune di Salerno. “Siamo convinti che questo modo di fare politica non porti a nessun risultato concreto se non a quello di esasperare gli animi già tesi e che, spenti i riflettori, la frustrazione e l’impotenza dei più prendano il sopravvento su tutto. La politica è una cosa seria se fatta con passione, serietà e moderazione ed ha il compito di provare a risolvere i problemi della società e di promuovere il bene comune. Le sconfitte vanno accettate con eleganza e maturità e da esse bisogna avere la forza di ripartire avendo come obiettivo il benessere sociale, la prosperità ed il bene di tutti”.