8.5 C
Comune di Avellino
sabato, Febbraio 4, 2023
Home Arte e Cultura Ariano Irpino,  il progetto Manna-Camporeale viene cancellato: Patto Civico chiede convocazione  del...

Ariano Irpino,  il progetto Manna-Camporeale viene cancellato: Patto Civico chiede convocazione  del Consiglio Comunale

23

Ariano Irpino,  il progetto Manna-Camporeale viene cancellato: Patto Civico chiede convocazione  del Consiglio Comunale

“Al termine di un tete a tete riservato a pochi intimi il sindaco di Ariano Irpino Enrico Franza annuncia con la solita enfasi, come si trattasse di un successo, che la strada Manna Camporeale, destinata almeno nelle migliori intenzioni a risolvere il problema del traffico di Cardito e a collegare Ariano Centro con la stazione Hirpinia, non si farà.

Si decide insomma di azzerare un progetto finanziato, validato, per la cui esecuzione sono già state pagate, per procedere agli espropri, ingenti somme.

Noi riteniamo che di fronte all’aumento consistente dei costi bisognava e bisogna fare di tutto per salvare il salvabile, per esempio variando il progetto, riducendo le opere faraoniche e impattanti e così cercando di realizzare l’opera, almeno in parte, evitando di ripartire completamente da zero.” E’ quanto afferma in una nota Marcello Luparella Patto Civico per Ariano.

“Con questo obiettivo abbiamo sollecitato fin dall’inizio della consiliatura l’apertura di un dibattito ampio, con coinvolgimento anzitutto del consiglio comunale.

Perché, e questo è bene ricordarlo, il progetto di cui stiamo parlando non appartiene al sindaco o al suo consigliere provinciale di riferimento, ma all’intera città e per essa al Consiglio Comunale, che nel lontano 2005 ha stipulato con la Provincia un accordo di programma e che successivamente, negli anni, è stato sempre protagonista della vicenda, approvando il progetto esecutivo e le successive varianti, prendendo atto delle difficoltà via via insorte e modificando più volte l’accordo originario.

Chiediamo pertanto che il tutto venga ricondotto nell’alveo di una corretta dialettica istituzionale, che il sindaco spieghi alla città che cosa sta succedendo e perché, disattendendo ancora una volta l’impegno più volte preso di convocare un consiglio monotematico sul punto, abbia inteso porre in essere questa solitaria fuga in avanti, senza disporre di una valida e concreta alternativa.

A tal fine, insieme alle altre componenti della minoranza consiliare, abbiamo protocollato ieri una mozione per la convocazione immediata del Consiglio Comunale.”