A Toppolo di Panno di Montella(AV),fusione tra arte e natura

354

Verde, castagni e fagacee, tranquillità e prospettive sono solo alcuni degli elementi madre di Toppolo di Panno, piccola località rurale di Montella in aggancio tra il paese e l’altopiano Verteglia.

”Non solo tratto di passaggio, bensì luogo ideale per creare fusione tra arte e natura”. Sono queste le prime parole della nota artista montellese Nadia Marano, Pittrice e Ceramista, abitante del posto che, da alcuni anni, nutre con fervore il desiderio di valorizzare artisticamente la località, sul verde sfondo della natura.

Proprio a Lei e al suo talento, che l’intera comunità di Montella deve la realizzazione della Sacra Edicola del Santissimo Salvatore, situata all’entrata di Toppolo di Panno, in altura tra ceramica, fiori e terreno curato ed inaugurata agli inizi di ottobre, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, le locali imprese e la ProLoco ”Alto Calore”.

”Un luogo che merita ulteriori considerazioni da diversi punti di vista” prosegue la Marano che, in rappresentanza e sostegno delle quaranta famiglie, abitanti in totale a Toppolo di Panno (di cui non tutte sono munite di mezzi di trasporto per spostarsi autonomamente) ha intenzione di realizzare altre opere come Street Art e Xoan in abbraccio al verde e legno natura ed in copertura all’abbandonato grigio cemento.

”In vista della prossima primavera, in progetto attività ludiche per i più piccoli, laboratori artistici ed installazione di giochi e panchine, piantumando nuove piante e giovani alberi, in un verde ripulito dietro una regolarizzata transumanza, sempre gradita” conclude con toni determinati e beneauguranti l’artista.