Sturno (Av) – Prima Edizione del “Villaggio della Salute: la Prevenzione giocando”

1126

Ai nastri di partenza la Prima Edizione de Il “Villaggio della Salute: “la Prevenzione giocando” con data prevista per il 20 Novembre prossimo.

Il ” Villaggio della Salute” nasce dall’inventiva della Cooperativa SID, che da sempre attenta alle attività di prevenzione rivolte alle categorie deboli, decide di dedicarsi ad una fascia di età ad oggi esclusa da tali attività: i bambini di età compresa tra i 3 e i 10 anni, approcciando i piccoli al mondo sanitario attraverso attività ludiche e ricreative. Il Comune di Sturno, nella persona del Sindaco Dott. Vito Di Leo e tutta l’amministrazione comunale, sono sempre aperti ed entusiasti ad appoggiare manifestazioni proposte dalla Cooperativa SID, con cui collaborano da tanto tempo.
Inoltre sono da sempre sensibili all’argomento prevenzione, infatti nel passato sono state organizzate giornate dedicate alla prevenzione per gli adulti. Mai fino ad ora l’argomento prevenzione era stato esteso ai bambini.
L’assessore alla Pubblica Istruzione, la prof.ssa  Mariafranca Siconolfi ha curato l’organizzazione della manifestazione che si terrà il prossimo 20 novembre a Sturno. Per spiegare come nasce il Villaggio della Salute bisogna partire dal concetto di “educazione”. Facciamo educazione ogni qualvolta produciamo un cambiamento nelle conoscenze, negli atteggiamenti, nelle abilita?, nei comportamenti, nelle abitudini, nei valori di un altro individuo esponendolo a stimoli educativi, cioè comunicando con lui. Più specificatamente, si parla di educazione sanitaria quando il cambiamento in gioco riguarda quelle conoscenze, atteggiamenti, abitudini, valori… che contribuiscono ad esporre, o a proteggere da un danno alla salute. A seconda di ciò che si intende cambiare attraverso l’educazione sanitaria, si parlerà di finalità ed obiettivi diversi dell’educazione sanitaria, ed in particolare il Progetto “Villaggio della Salute” chesi propone di effettuare screening gratuiti a bambini dai 3 ai 10 anni.
Un controllo medico che parte dall’Alimentazione con la Dott.ssa Annalisa Nigro, e si occupa di Prevenzione Podolica con il Dott. Marco Lombardi, di Odontoiatrica con il Dott. Franco Pascucci e di Oculistica con il Dott. Michele Torella. Un modo questo, per spiegare ai bambini attraverso il gioco, il giusto modo di mangiare e le buone prassi di igiene quotidiana; condividere e rassicurare i genitori per quanto riguarda lo sviluppo fisico e cognitivo del bambino; informare, educare, assistere e stimolare la responsabilità individuale, affinché ogni persona diventi protagonista e responsabile della propria salute e delle proprie scelte.
Un investimento da valutare a lungo periodo, con la riduzione del peso delle malattie croniche sul sistema sanitario e sulla società e, nel breve, con il miglioramento della qualità della vita dei singoli individui. La giornata di prevenzione sarà impostata proprio come un “villaggio” dove ci saranno attività ludico-ricreative,  animatrici, in modo che il bambino non si annoi nell’attesa della visita medica, ma, possa usare quel tempo di attesa per apprendere nuove nozioni e nuove abitudini attraverso il gioco. Correggere ed insegnare ai bambini il giusto modo di intendere l’alimentazione, l’igiene, la postura, è il miglior modo per creare future generazioni più attente alla salute! Oltre alla parte educativa ci sarà la possibilità per i bambini di fare visite specialistiche gratuite in modo da avere un quadro complessivo della salute del piccolo. Ogni bambino avrà la possibilità di sottoporsi a vari controlli medici, accompagnati anche lì attraverso il gioco dagli alunni OSS della SID. Protagonisti alunni Infermieri dell’Università Federico II che grazie alla sensibilità della Direttrice della Scuola Infermieri Dott.ssa Carmela Vella saranno parte attiva della giornata di Prevenzione.
Gli Infermieri coadiuvati dagli Oss faranno in modo da rendere più leggero e divertente possibile il controllo medico. Per ogni visita sarà rilasciato un certificato medico specifico, e alla fine della Giornata di Prevenzione saranno consegnate tutte le refertazioni per ogni singolo bambino insieme ad una cartella Sanitaria. La giornata è stata realizzata mediante l’ausilio di imprenditori locali e l’associazione “Il SOLCO” che hanno sponsorizzato la manifestazione, inoltre per la giornata si ringrazia il Presidente del Collegio Infermieri di Avellino Maurizio Roca.