Bonito – Emilio Mauro Merola : Fauna allo stremo,sospendere subito la caccia per il gelo

1910

Bonito – In queste ore l’intera Regione Campania  è colpita da un’eccezionale ondata di gelo e nevicate, così come confermato dai vari avvisi ed allerta meteo diramati quotidianamente dal Dipartimento Regionale della Protezione Civile.La fauna selvatica, già molto provata da un inverno con condizioni meteorologiche particolari,con temperature al di sotto dello zero , non può riuscire a superare anche questi giorni di freddo così intenso e improvviso.

Secondo Emilio Mauro Merola, responsabile e delegato LIDA, la caccia deve essere immediatamente sospesa come dice la legge  numero 157 del 1992, che tutela la fauna selvatica e disciplina le attività di caccia, prevede il divieto di “cacciare su terreni in tutto o parte coperti da neve”. Le Regioni possono e devono modificare i calendari venatori proprio in previsione di una maggiore tutela degli animali selvatici che sono un patrimonio indisponibile dello Stato da tutelare nell’interesse della comunità nazionale e internazionale.
“Non possiamo assistere dichiara – Emilio Mauro Merola a questo massacro, in quanto, è stato  provato da studi scientifici che, in inverno e ancor più in periodi così particolari, gli animali selvatici sono estremamente deboli e, dovendo spendere le poche energie residue per nutrirsi, difficilmente riescono a trovare anche la forza per fuggire dai cacciatori. Le basse temperature, le notti fredde, le poche ore di luce, i terreni gelati o ricoperti di neve, sono fattori di grande criticità per tutte le specie, che incontrano gravi difficoltà nello spostarsi, reperire cibo e riparo, quindi i cacciatori/bracconieri ne approfittano, in quanto la fauna è in difficoltà e per loro è molto facile predarla. Quindi il mio appello va ai Sindaci e alle Forze dell’Ordine perché rafforzino la vigilanza  per evitare queste stragi in quanto è proibito cacciare sul terreno coperto di  neve, e alla Regione Campania di sospendere l’attività venatoria”.