Grottaminarda (Av) – Sospensione delle attività didattiche o chiusura della Scuola: il sindaco risponde

225

Grottaminarda – In merito alle sterili polemiche messe in atto tramite Facebook o nota RSU, si evidenziano alcuni aspetti per rendere conto delle decisioni assunte.

Si premette che il Sindaco nella sua qualità di Ufficiale di Governo, per situazioni di contingibilità, urgenza e necessità finalizzate a prevenire pericoli e tutelare l’interesse pubblico può assumere provvedimenti che si concretizzano in ordinanze sviluppate con attenzione e prudenza, formulate nel rispetto della Costituzione, definite nel tempo e limitate al venir meno dell’eccezionalità della situazione stessa.

Le Ordinanze n. 1, 2 e 3 del Comune di Grottaminarda relative alla sospensione delle attività didattiche nelle giornate di lunedì 9, lunedì 16 e mercoledì 18 gennaio 2017 contengono premesse, valutazioni e considerazioni connesse con le situazioni oggettive che ne hanno determinato di volta in volta la loro emanazione da parte del Sindaco, tenuto conto in primo luogo dell’elevato numero di Studenti delle Scuole di ogni ordine e grado, del Polo Universitario e del relativo effetto sulla circolazione pedonale ed automobilistica. Le suddette tre Ordinanze non hanno riguardato la “chiusura della Scuola”; non certamente per operare discriminazioni tra il Personale scolastico (Dirigente e ATA da una parte e Docenti e Studenti dall’altra), ma esclusivamente per il dovuto rispetto istituzionale verso l’autonomia organizzativa e funzionale della Scuola, ben delineata dal DPR 275/99. Infatti il sindaco non può interrompere senza motivo un pubblico servizio, impedendo lo svolgimento di attività da parte del personale amministrativo e del dirigente scolastico. In conclusione, senza voler minimamente generalizzare, si ritiene che sulla base delle specifiche valutazioni riferite ad ogni singolo Comune della variegata Irpinia, laddove ricorrono situazioni contingenti ed urgenti per proteggere la pubblica incolumità dai rischi connessi alla circolazione in concomitanza di eccezionali nevicate che comportano la chiusura della scuola con la relativa sospensione anche dei pubblici servizi, sicuramente l’ordinanza del sindaco è estesa anche a tutti gli uffici pubblici del territorio comunale, ad eccezione delle strutture preposte a fronteggiare l’emergenza meteorologica.

Nel caso di Grottaminarda, per la configurazione geografica e per gli interventi messi in atto dall’Amministrazione Comunale, finalizzati non solo a garantire l’accesso agli edifici pubblici ma ad assicurare anche l’accoglienza di auto, autotreni e pullman nei momenti di chiusura dell’autostrada, non sono stati rilevati i presupposti per la chiusura dei pubblici servizi presenti sul territorio e da indicare nelle Ordinanze.

È doveroso rivolgere un vivissimo ringraziamento agli Uomini della squadra comunale di manutenzione che stanno lavorando dal 5 gennaio, comprese le giornate festive, sia con mezzi meccanici – pala e trattore spargisale – sia con pala a mano per togliere neve e spargere sale, e alla Polizia Municipale per la straordinaria collaborazione con gli Amministratori Comunali. Ovviamente massimo rispetto per tutte le decisioni assunte con altre Ordinanze dai Sindaci che sicuramente hanno valutato le specifiche situazioni dei propri territori per soluzioni adeguate e pertinenti.