Grottaminarda (AV) I lavori dell’invaso spaziale

2168

Grottaminarda – Sono arrivati davanti a Palazzo Portoghesi, sede del consiglio comunale. Proseguono,quindi, i lavori per il riammodernamento del Corso di Grottaminarda, che ormai abbiamo imparato a conoscere come invaso spaziale. Dei nove Micro cantieri,questo è quello che si trova praticamente a metà strada. Poi si dovrebbe passare all’altro marciapiede.

Abbiamo voluto sentire, in esclusiva, il direttore dei lavori,Antonio Blasi, tra l’altro originario della cittadina ufitana.
Ingegnere,allora, a che punto siamo?
“I lavori stanno proseguendo secondo il cronoprogramma con le necessarie interruzioni dovute alle avverse condizioni meteorologiche”.
Sono previsti interventi sulle tubazioni sotto i marciapiedi?
“Non sarà necessario -risponde il responsabile del cantiere -eseguire alcun intervento sulle nuove tubazioni previste in progetto già messe in opera”.
Quando ci fu l’incontro tra amministrazione comunale ed i commercianti,al quale partecipo’anche lei,il suo intervento convinse più di quello dei politici. Ma allora c’è qualcosa che ci è sfuggita? “Assolutamente no – risponde perentorio Blasi “.
I commercianti grottesi, a dirla tutta, ci sono rimasti male per questi lavori. Introiti diminuiti, secondo la Confcommercio locale l’invaso spaziale non garantirà un futuro roseo al commercio grottese. Li può rassicurare?
“Abbiamo fatto del nostro meglio per evitare disagi ai commercianti e continueremo a farlo,accogliendo volentieri eventuali suggerimenti e richieste. È facile comprendere che un cantiere stradale come il nostro, in pieno centro urbano e che interessa tanti sottoservizi, debba necessariamente comportare qualche disagio. Noi possiamo soltanto cercare di attenuanti e,ripeto, ogni sforzo va in questa direzione”.
Negli ultimi tempi si è discusso dei finanziamenti per l’opera. I soldi devono arrivare, o sono già arrivati in parte, dall’Unione Europea e dalla Regione Campania. Le polemiche si basano sul fatto che ,i soldi,non ci sono ancora?
“Gli aspetti relativi al finanziamento non interferiscono con i compiti del direttore dei lavori e,quindi, nulla sono in grado di dire in proposito”.