Avellino – l’Amministrazione comunale commemora le vittime delle foibe

681

Avellino – Il 10 febbraio si celebra il Giorno del Ricordo, dedicato alla memoria delle vittime delle foibe.

Questa giornata, istituita con la legge n. 92 del 2004, è sempre una straordinaria occasione per ricordare ciò che avvenne al confino orientale dell’Italia dal 1943 al 1947, quando l’odio e la bieca violenza – ancora una volta – sconvolsero l’Europa. Il dramma delle foibe rappresenta, infatti, una delle pagine più tragiche della storia italiana: migliaia di connazionali residenti in Venezia-Giulia, Istria e Dalmazia furono perseguitati e uccisi dalle truppe jugoslave di Tito, e molte di queste vittime vennero gettate nelle foibe, profonde cavità carsiche al confine tra Italia e Slovenia.

L’Amministrazione comunale di Avellino si unisce a quel ricordo e celebra il Giorno del Ricordo che insieme alla Giornata della Memoria (27 gennaio) rappresentano due date indimenticabili, dedicate appunto alla commemorazione delle vittime delle più gravi forme di persecuzione che hanno riguardato anche la nostra nazione nel corso del secolo scorso.