Grottaminarda (AV) – Procedono i lavori per la riqualificazione del corso

985

Grottaminarda – Prove di intesa al Comune della cittadina ufitana. Ci voleva la vicenda dell’invaso spaziale, quella che in altri termini è la riqualificazione urbana del Corso di Grottaminarda, per mettere d’accordo un po’di gente: ammesso che, il primo cittadino e la Giunta Comunale, ci siano riusciti.

Da giorni, ormai, si va avanti tra ironie e sorrisetti, anche e soprattutto sui social. Dove l’argomento imperversa. Sta di fatto, intanto, che grazie alla tenacia dei cittadini, i lavori di ripavimentazione, iniziative da piazza Fontana Vecchia, sono stati smantellato e, quindi, ripresi, perchè le pietre usate, la trachite sarda, non si erano rivelati quelli giusti. Infatti, a seguito delle insistite polemiche, Cobino e compagnia hanno fatto marcia indietro. E hanno scelto una pavimentazione diversa. I marciapiedi del Corso saranno rifatti con i cubetti di porfido, così come è attualmente piazza 16 Marzo 1978.”È tra cinque giorni -dice il sindaco Angelo Cobino -arriveremo alla Fontana “. Ma è un altro aspetto che interessa il primo cittadino. Quello, cioè, che riguarda la stessa direzione che intende prendere l’ente di cui è alla guida ed il resto del paese. “Sì è giunti a questa decisione -aggiunge infatti Cobino- dopo un ragionamento fatto, con la collaborazione dei cittadini, delle associazioni, della stessa direzione dei lavori. Ed è importante, questo, in prospettiva futura” Nessun’altra braccio di ferro, insomma, come da queste parti si era abituati ad assistere spesso. Resta il nodo da sciogliete dei finanziamenti, due milioni di euro circa, ma lo stesso Cobino assicura che i fondi europei ci sono davvero. Altrimenti si potrebbe pensare che stanno prendendo in giro i cittadini di Grottaminarda.

Giancarlo Vitale