Germani Basket Brescia vs Sidigas Scandone Avellino, sconfitta con onore per 91 a 87.

1063

Finalmente Sacripanti può avere a disposizione del rosters David Logan per schierarlo in una partita difficile da pronosticare. La matricola Brescia è in un periodo di forma strepitoso, galvanizzata dall’ ottima prova dimostrata nelle due gare di Coppa Italia. Avellino di par suo tenta in terra lombarda di confermare il secondo posto in classifica, conscia che il piazzamento nelle strarting eight è fondamentale per la volata finale in chiave scudetto. Una gara domenicale tutta da godere in un anticipo che vede affrontarsi le squadre più in forma di questa fase del torneo.

Il primo quarto vede schierato per la Sidigas al centro Ragland, sulle fasce Thomas e Logan e al centro Fesenko e Leunen. Primi due punti per Brescia che con Moss da sotto le plance buca subito la retina. Stoppata in difesa di Fesenko che vola altissimo per evitare il secondo canestro dei lombardi. Dalla distanza primi tre punti bianco verdi per mano di Leunen. Dall’altra parte Moore cerca e trova una penetrazione per altri due punti. Primi due punti anche di Logan che dal centro trova il primo canestro. Altri due punti bresciani per mano di Vitale. Logan scatenato trovato libero da Leunen da oltre l’arco realizza la prima tripla. Moore si lancia in penetrazione ma sul tentativo di tiro viene fermato fallosamente da Fesenko. Dalla lunetta la guardia realizza entrambi i liberi. Perfetta parità sull’8 a 8 a metà del tempo. Fesenko spalle a canestro sposta i lunghi avversari e appoggia alle plance per due punti. Sempre Moore si lancia in penetrazione dalla sinistra e realizza due punti subendo anche fallo. Dalla lunetta realizza l’aggiuntivo. Ragland serve al centro Fesenko che dopo un palleggio appoggia ai ferri per due punti. Moss centralmente si beve la marcatura di Zerini e appoggia ai ferri per due punti. Randolph sulla rimessa recupera un buon pallone e realizza i suoi primi due punti. Vitale serve sulla destra Landry che dopo un doppio palleggio realizza due punti. Time out chiamato da Sacripanti. Anche Green in campo a dare riposo a Logan. Palla persa per la Scandone in attacco e sulla transizione veloce Vitale realizza altri due punti. Brescia in trans agonistica dopo una lunga rotazione di palla trova Vitale che piazza tre punti dalla distanza. Ragland si lancia in penetrazione e sul tentativo di tiro subisce fallo. Dalla lunetta realizza entrambi i liberi. Altra penetrazione di Ragland che appoggia alle plance per due punti subendo anche fallo. Dalla lunetta sbaglia l’aggiuntivo. Altra buona rotazione di palla della Sidigas con Green che serve al centro Zerini che appoggia ai ferri per due punti. Time out chiamato da Brescia per fermare la transizione irpina. Ultimi due punti per Landry trovati sul filo della sirena. Il quarto termina con il punteggio di 24 a 20 per i padroni di casa.

Il secondo quarto vede la Sidigas confermare nel ruolo di play Green. Thomas si lancia verso il canestro ed alzando la parabola realizza due punti. Rimbalzo offensivo di Vitale che riesce ad appoggiare ai ferri per due punti subendo anche fallo. Dalla lunetta realizza un altro punto. Randolph piedi a terra realizza dal centro un buon canestro da due. Punteggio di 27 a 24 per i padroni di casa a sette e quaranta dal termine. Berggren supera la marcatura di Zerini e realizza due punti dal centro dell’area. Fesenko servito centralmente tenta di aggredire il canestro ma viene fermato fallosamente. Dalla lunetta realizza un solo libero. Ragland scarica fuori per Randolph che libero prova e realizza la sua prima tripla della partita. Ancora Randolph che trovato sulla destra libero da Leunen subito si ripete con la seconda tripla. Dall’altra parte Moss realizza due punti. Fesenko servito al centro si gira e appoggia alle plance per due punti. Penetrazione di Ragland che appoggia al tabellone per due punti subendo anche fallo. Dalla lunetta realizza un altro punto. Avellino avanti +4 a tre e cinquanta dal termine. Dall’altra parte Vitale realizza una bomba dalla distanza. Lo stesso Vitale dopo aver commesso fallo su Fesenko si fa chiamare un fallo tecnico per proteste. Dalla lunetta altri due punti per la Scandone. Sulla transizione altra tripla di Michele Vitale. Ancora Brescia con Berggren a realizzare su rimbalzo offensivo due punti. Subito Sacripanti ferma il tempo chiamando time out. Ragland si beve la difesa lombarda e in penetrazione realizza due buoni punti. Ancora perfetta parità sul 40 a 40 a due minuti dal termine. Fesenko servito al bacio da Ragland manda a vuoto i lunghi avversari e schiaccia per due punti. Logan sfrutta il blocco di Fesenko e dalla distanza realizza tre punti. Anche Brescia realizza dalla distanza tre punti. Sempre il duo Ragland Fesenko a realizzare con l’ucraino altri due punti da sotto le plance. Il secondo quarto termina con il punteggio di 47 a 45 per la Scandone.

Il terzo quarto inizia con Sacripanti che schiera al centro Joe Ragland. Primi punti di Randolph che piazza subito una bomba da tre punti. Anche Brescia si tiene in partita grazie a Moore e Vitale che realizzano cinque punti. Punteggio di 51 a 50 per Brescia a sette e dieci minuti dal termine. Fallo tecnico chiamato a Michele Vitale con Avellino che dalla lunetta ne approfitta per realizzare un altro punto. Fesenko subito sulla rimessa realizza da sotto le plance due punti. Avellino avanti di due a sei e cinquanta dal termine. Landry subisce fallo su tentativo di tiro e dalla lunetta realizza un solo libero. Un buon Randolph dopo un doppio palleggio alza la parabola e dall’area realizza altri due punti. Logan in penetrazione appoggia al tabellone e realizza due punti. Subito chiamato time out da Brescia per fermare la mini fuga degli irpini. Rimbalzo offensivo recuperato da Moss che scarica per Moore che da oltre l’arco realizza tre punti. Sempre Randolph che piazza altri due punti dall’area. Punteggio di 59 a 55 per la Scandone a quattro e venti dal termine. Altro rimbalzo offensivo conquistato dai padroni di casa che realizzano con un tap in due punti. Errore in attacco di Ragland e sulla transizione Landry realizza due punti subendo fallo. Dalla lunetta realizza l’aggiuntivo. Ancora uno scatenato Landry che dalla distanza realizza tre punti. Per la Sidigas ci pensa Leunen a realizzare due punti dal centro dell’area. Fallo su Landry che per il bonus va a realizzare due punti dalla lunetta. Randolph serve Zerini che da fuori dell’area realizza la sua prima tripla della partita. Fallo subito sul tentativo di tiro di Fesenko che dalla lunetta realizza entrambi i liberi. Per Brescia sempre uno scatenato Landry nonostante la marcatura di Zerini si prende e trova il tiro da tre punti. Green si lancia in penetrazione e da sotto i ferri appoggia per due punti. Magia di Michele Vitale che all’ultimo secondo trova un folle canestro da due punti. Il tempo termina con il punteggio di 70 a 68 per i padroni di casa.

Il quarto quarto inizia con Sacripanti che schiera Green nel ruolo di play. Bushati apre il quarto con tre punti dalla distanza. Doppio rimbalzo di Randolph che si beve la difesa di Vitali e realizza due punti. Ancora Randolph che in penetrazione appoggia al tabellone per due punti. Berggren dalla distanza trova tre punti. Brescia avanti di quattro a sei e quaranta dal termine. Time out chiamato da Sacripanti. Penetrazione di Moss che brucia Zerini e appoggia ai ferri per due punti. Fallo in attacco di Fesenko con la Scandone a chiamare un altro time out. Luca Vitale dal centro alza la parabola e realizza due punti. Un geniale Ragland in penetrazione alza la parabola e realizza due punti subendo anche fallo. Dalla lunetta realizza anche l’aggiuntivo. Fallo di Leunen su Luca Vitale che va in lunetta a tirare due liberi. Entrambi i punti realizzati con Brescia che vola sul +7 a quattro minuti e venti dal termine. Ragland tiene in partita la Sidigas con un’altra penetrazione che porta due punti. Moss supera facilmente Randolph e dal centro realizza due punti. Ragland serve sulla destra Randolph che da oltre l’arco realizza tre punti. Ancora Ragland che supera Landry e alzando la parabola realizza due punti. Time out chiamato da Brescia. I padroni di casa avanti di due a due minuti dal termine. Landry in penetrazione supera Leunen che per fermarlo è costretto a commettere fallo. Dalla lunetta realizza entrambi i liberi. Logan scarica fuori per Ragland che da oltre l’arco trova tre preziosi punti. Quinto fallo commesso da Fesenko con Brescia che però dalla lunetta sbaglia entrambi i liberi. Luca Vitali recupera un pazzesco rimbalzo offensivo e appoggia alle plance per due punti. Brescia nuovamente avanti di tre a venti secondi dal termine. Errore in attacco per la Sidigas con Zerini costretto a fermare con un fallo il contropiede dei padroni di casa. Vitale dalla lunetta piazza entrambi i liberi. Ragland si lancia in penetrazione e realizza subito due punti. Fallo commesso dagli irpini su Moss per fermare il cronometro. Dalla lunetta realizza un solo libero. Time out chiamato da Sacripanti. Sulla rimessa errore di Thomas con Brescia che vince la partita con il punteggio di 91 a 87.