Grottaminarda (AV) – Nel Castello d’Aquino, il caffè letterario

2977

Grottaminarda – Le prime due convocazioni sono andate deserte. Alla terza però, finalmente la gara d’appalto per la gestione del caffè letterario, al Castello d’Aquino, è stata assegnata.

Forse quello che è, per certi versi, un esperimento non era partito con il piede giusto ma si può ancora rimediare. È la prima volta che, nella cittadina ufitana, si può fare qualcosa al di fuori dalla solita routine della vita di provincia. E il caffè letterario rappresenta un piccolo passo in avanti per Grottaminarda ed uscire dal solito schema. Intanto sarà un modo, a cominciare dall’inizio di marzo, per rivivere e rivedere uno dei posti più belli: ovvero il maniero grottese appartenuto ai signori di Grottaminarda, i d’Aquino. E proprio un’ala sarà destinata a diventare caffè letterario. Il locatario è legato ad un contratto di sei anni, dovrà mettere a disposizione quotidiani nazionali e locali, oltre ai volumi della biblioteca comunale, che ha la sede proprio nel Castello. Non solo ma anche il collegamento internet gratuito, e può anche farlo diventare un set a dare vita a riprese fotografiche in uno dei castelli più belli della provincia, le cui torri dominano tutta la valle dell’Ufita. Quella del caffè letterario è una idea partita due anni fa, e l’importo della spesa è quasi interamente a carico della Regione Campania e dei suoi progetti Por.
Giancarlo Vitale.