Salerno-Ancora nessuna risposta per la vertenza Silba

690

 

Preoccupazioni per la Vertenza Silba, scatta l’allarme della Uil Fpl provinciale. Il segretario Antonio Malangone: “La Prefettura di Salerno non ci ha ancora convocato e siamo preoccupati. Le mensilitĂ  non percepite dai lavoratori sta arrivando a due”.Un appello al Prefetto di Salerno, Salvatore Malfi, e alle istituzioni per istituire un tavolo che affronti in maniera costruttiva la vertenza Silba.

A chiederlo è Antonio Malangone, segretario della Uil Fpl provinciale. “La Prefettura non ci ha ancora convocato e come sigla sindacale siamo preoccupati, visto che si tratta di una problematica così importante”. La Uil Fpl non vuole entrare nelle diatribe societarie legate alle strutture di Cava de’ Tirreni e Roccapiemonte, ma continua a prendere le parti dei lavoratori.

“Ai signori soci del gruppo Silba chiediamo di trovare un accordo per il bene di tutti: azienda, dipendenti e utenti. Non di poco conto resta la questione dell’azzeramento degli stipendi, poichĂ©, tra pochi giorni, scatterĂ  la seconda mensilitĂ  non pagata”, ha continuato Malangone. “Serve discutere delle rimesse pregresse in tema di compartecipazione alla spesa sanitaria. Ecco perchĂ© serve anche un incontro con i dirigenti della Regione Campania. Qui rinnovo l’invito ai sindaci di Cava de’ Tirreni e Roccapiemonte di mantenere la guardia alta”.